Anteprima della stagione 2010-2011 di Aperitivo in Concerto

Pronti dopo l’estate per la ventiseiesima edizione? Saranno 12 concerti dal 31 ottobre al 27 marzo 2011.

La rassegna prodotta e organizzata al Teatro Manzoni di Milano da Mediaset e Publitalia ’80 in collaborazione con 3 Italia da anni conduce un’esplorazione attenta e approfondita del processo di globalizzazione all’interno del mondo musicale, offrendo testimonianze preziose di linguaggi nuovi o riscoperti, di contaminazioni e delineando un panorama della creatività musicale internazionale ai nostri giorni.
La prossima edizione darà particolarmente spazio al ritorno delle orchestre nel mondo della musica improvvisata. Ecco l’estro creativo dell’israeliano Avi Lebovich (14 novembre), il canadese Darcy James Argue (21 novembre), il danese Pierre Dørge (con la storica New Jungle Orchestra, 13 marzo), gli americani Travis Sullivan con la Björkestra (dedicato alle musiche di Björk, 5 dicembre) e Andrew Durkin con Industrial Jazz Group (6 marzo).

Ma non finisce qui. il repertorio improvvisativo contemporaneo, sarà rappresentato dal contrabbassista Ben Allison (6 febbraio), dal clarinettista Matt Darriau, noto solista dei Klezmatics (27 febbraio), dal trombettista Leo Smith (27 marzo), e dai virtuosi 3 Cohens (23 gennaio).
Poi ritornerà ritorna il leggendario pianista Abdullah Ibrahim (30 gennaio).

Di grande richiamo la prima mondiale (8 novembre) che inaugurerà il cartellone: una maratona con ben dodici gruppi musicali che presenteranno il “Book of Angels”, raccolta musicale ad episodi ideata dal geniale John Zorn. Si potranno gustare uno di seguito all’altro Dave Douglas, Medeski, Martin & Wood, Joey Baron, Cyro Baptista, Erik Friedlander, Electric Masada, Sylvie Courvoisier, Mark Feldman, Marc Ribot,  Jamie Saft, Ben Goldberg, e i gruppi Dreamers e Bar Kokhba. Da non perdere assolutamente.
 

Condividi.