Antonella Ruggiero: concerto gratuito il 16 agosto presso l’Altopiano del Montasio

Dopo il concerto di Caetano Veloso, rimandato lo scorso 24 luglio a causa del maltempo, l’Altopiano del Montasio ci riprova, portando tra i suoi monti una tra le cantanti più apprezzate del panorama musicale italiano: ANTONELLA RUGGIERO, l’indimenticabile voce della formazione originale dei Matia Bazar. Sarà proprio la cantante ligure infatti ad esibirsi lunedì 16 agosto, con inizio alle ore 17:00, in un contesto regionale mozzafiato, vera perla paesaggistica del nostro territorio. Il giusto mix tra musica d’autore, una vocalità inconfondibile ed il fascino naturale del Montasio fanno da garante ad un pomeriggio che si preannuncia indimenticabile e ricco di suggestione.

“Siamo lieti di poter accogliere questo concerto in una cornice naturale così suggestiva come l’Altopiano del Montasio – dichiara il Vicepresidente della Regione, Luca Ciriani – sempre in questo contesto il maltempo non molti giorni fa aveva impedito il regolare svolgimento del concerto del musicista Caetano Veloso e quindi questa sarà sicuramente un’occasione importante per far apprezzare a molte persone questa destinazione, un’autentica perla della regione. Siamo fieri di annunciare questo nuovo appuntamento musicale – conclude Ciriani – a degna prosecuzione del cartellone musicale che ha visto la montagna friulana come protagonista di primo piano”.

“Abbiamo deciso di programmare un nuovo concerto perché ci teniamo a promuovere Sella Nevea e l’intera vallata come una destinazione turistica da godere anche d’estate, che viene animata da iniziative di elevato valore – dichiara il Sindaco del Comune di Chiusaforte, Luigi Marcon – Sfrutteremo sicuramente questo appuntamento che richiamerà migliaia e migliaia di persone valorizzando e promuovendo la Malga Montasio e la località di Sella Nevea – aggiunge Marcon – in maniera tale da poter ambire ad un pubblico sempre più ampio in tutte le stagioni”.

Nata nel sobborgo genovese di Pegli, ANTONELLA RUGGIERO ha iniziato, con lo pseudonimo di Matia, la sua carriera artistica come solista ufficialmente nel 1974 con il primo e raro 45 giri  “Io Matia”, ma già collaborò coi Jet nel loro LP “Fede, Speranza e Carità” prestando la voce nei cori. Fu proprio dall’unione di alcuni membri dei Jet e di Matia che nacquero nel 1975 i MATIA BAZAR. Nell’ottobre del 1989 la Ruggiero decide di lasciare il gruppo per soddisfare l’esigenza di riqualificare la propria vita privata e artistica, allontanandosi per diversi anni dalle scene e dedicarsi alla famiglia, ai viaggi e a nuove sperimentazioni musicali.

Durante questi lunghi viaggi Antonella scopre la passione per nuovi modi di interpretare la musica: in India, si imbatte in sonorità e atmosfere che la affascinano e ispirano e la spingono a ritornare a cantare per regalare nuove emozioni al suo pubblico. Con “Libera”, il suo primo album da solista nel gennaio 1996, ANTONELLA RUGGIERO si presenta al pubblico innovata, ricca di interazioni e nuove esperienze musicali. Il disco è un connubio tra ritmiche occidentali e suoni dell’antico oriente. L’interesse per i nuovi orizzonti sonori proposti dalle giovani band italiane spinge Antonella e il suo produttore Roberto Colombo a realizzare “Registrazioni moderne”, un disco dove le canzoni dei Matia Bazar sono riproposte in un diverso contesto musicale. Nel 1999 “Non ti dimentico” apre le porte al successivo lavoro da solista “Sospesa” con due partecipazioni illustri: il maestro Ennio Morricone che firma “And will you love me” e Giovanni Lindo Ferretti  che scrive, insieme ad Antonella e Roberto Colombo, “Di perle e inverni”.

Alla fine del 2000, ANTONELLA RUGGIERO si cimenta in un tour di musiche sacre: dodici date in luoghi affascinanti e suggestivi, chiese, cattedrali e teatri antichi. Dopo una serie di concerti in cui ha riproposto in chiave “classica” i temi più importanti dei musical di Broadway, (gershwin, porter, bernstein,…) nell’ottobre 2002, ANTONELLA RUGGIERO è protagonista, al teatro la Fenice di Venezia, di “Medea”, opera video in tre parti con musica di Adriano Guarnieri, uno dei più significativi compositori contemporanei viventi. Nel 2004 esce il primo live di ANTONELLA RUGGIERO, un cd/dvd dal titolo “Sacrarmonia live” con canti sacri di ispirazione cristiana e brani etnici di varie parti del mondo. Nel 2005 Antonella partecipa al Festival di Sanremo con il brano “Echi d’infinito” vincendo nella categoria donne. Segue l’uscita del cd “Big Band” contenente brani del mondo latino americano e canzoni di cantautori come Tenco, Bindi e Fidenco. Nel 2006 Antonella partecipa allo spettacolo-evento “L’abitudine della luce”, ideato da Marco Goldin come presentazione di una grande mostra sugli impressionisti dove interpreta otto brani inediti contenuti nel cd.

A marzo 2007 esce “Souvenir d’italie”, documentazione di un progetto musicale incentrato sulle canzoni italiane composte dal 1915 al 1945. la formazione che accompagna Antonella in questa avventura è composta da quattro ottimi musicisti/jazzisti. L’album contiene anche il brano “Canzone fra le guerre”, presentato a Sanremo 2007. Infine, a ottobre 2008 esce “Pomodoro genetico”

Per maggiori informazioni:
Consorzio Tarvisiano Tel: 0428 2392 – e-mail: consorzio@tarvisiano.org – www.nobordersmusicfestival.com

Condividi.