Area Reunion: Fariselli-Tofani-Tavolazzi in concerto al Moncalieri Jazz Festival

AREA  Reunion

Fariselli-Tofani-Tavolazzi

In concerto

Venerdì 19 Novembre 2010

Moncalieri Jazz Festival

Fonderie Teatrali Limoni

h. 21.00 via Pastrengo 88, Moncalieri (TO)

———–

Patrizio FARISELLI,  pianoforte, tastiere

Paolo TOFANI, chitarre, elettronica

Ares TAVOLAZZI, contrabbasso, basso el.

———–

Con la partecipazione di

Walter PAOLI, batteria

———–

Per informazioni: A.GI.MUS. – C.D.M.I. Sezione di Moncalieri – Strada Genova, 166 – 10024 Moncalieri (To)
Tel 011/68.13.130 Fax 011/6813130 info@moncalierijazz.com www.moncalierijazz.com

———–

Venerdì  19 Novembre 2010 sarà di scena per Moncalieri Jazz Festival la storica Reunion degli AREA con Patrizio Fariselli, Ares Tavolazzi, Paolo Tofani con la partecipazione di Walter Paoli presso le Fonderie Teatrali Limoni  h. 21.00 via Pastrengo 88, Moncalieri (TO), biglietti

———–

Quante sono le rockband italiane conosciute ovunque? Pochissime. Tra queste, sicuramente, gli Area. Inutile provare a definire il loro genere e i loro percorsi, perché si deve chiamare in causa il jazz, il rock, la musica contemporanea, la world music (che negli anni settanta non esisteva neppure come definizione), la pura sperimentazione, la canzone politica.  Dopo 30 anni di cambiamenti sociali ed evoluzioni musicali oltre che tecnologiche, ecco  Ares Tavolazzi (contrabbasso e basso elettrico), Paolo Tofani (chitarre e synth) e Patrizio Fariselli (pianoforte e tastiere) nuovamente insieme sul palco accompagnati da Walter Paoli (batteria e live electronics).  Sarà un concerto “strano”: una band senza il suo elemento simbolico, il cantante e vocalist Demetrio Stratos, oltre che all’indimenticato batterista Giulio Capiozzo. Eppure, per tutti coloro che hanno amato gli Area, sarà un evento emozionante, una sfida a cui Tavolazzi, Fariselli e Tofani  si sono offerti con coraggio.

Quella di Fariselli, Tofani e Tavolazzi non è una “reunion” vera e propria dal sapore nostalgico ma un’operazione musicale di ben più ampio respiro: facendo tesoro del comune passato, i nostri vogliono  guardare soprattutto al futuro proponendo non solo la musica degli Area ma anche i rispettivi percorsi musicali individuali intrapresi dopo la fine di quella incredibile esperienza musicale e sociale chiamata Area.

Condividi.