BJ e RW: il 6 novembre è il loro D-Day

Inutile girarci intorno: servono conferme per Bon Jovi e Robbie Williams, due nomi molto diversi nella proposta, ma estremamente vicini in questo particolare momento di carriera. Molti non prenderanno bene questo parallelismo, ma è innegabile che The Circle per i primi e Reality Killed The Video Star per il secondo segneranno il passo per entrambi.

Una band dal successo planetario e sicuramente tra i top act di sempre è pronta a rilasciare sul mercato il disco della riscossa dopo lo scialbo “Lost Highway”. Un tour mostruoso e lunghissimo che conterà tra 2010 e 2011 oltre 130 date, significa che Jon, Richie, David e Tico credono davvero in quanto registrato e sono pronti a ributtarsi sui palchi di tutto il mondo (luogo dove onestamente i Bon Jovi raramente hanno deluso anche nel nuovo millennio) per la gioia di miloni di fans.

Un artista poliedrico e capace di scrollarsi di dosso l’etichetta di exmembro della boyband simbolo degli anni novanta attraverso dischi riusciti e di successo, al bivio di una carriera solista che ha rischiato l’arresto dopo il passo falsissimo di “Rudebox”: Robbie Williams è probabilmente pronto a rientrare nei Take That ma vuole dimostrare al mondo che è ancora in grado di stupire e scrivere ottima musica.

Riusciranno nei loro intenti? Dopo qualche sessione di preascolto possiamo iniziare a rassicurare le schiere di appassionati che attendono da mesi queste pubblicazioni: il materiale è complessivamente buono, sicuramente alcuni brani sono tra i più ispirati che sono stati registrati negli ultimi anni e i singoli per tirare gli album ci sono. Ci sono anche note negative certo, ma queste preferiamo lasciarle per le recensioni singole che pubblicheremo il giorno d’uscita dei dischi. Rimanete sintonizzati sulle nostre frequenze, possiamo assicurarvi che le sorprese non mancheranno…

 

Condividi.