Black Flag Greg Ginn cita in giudizio i Flag e Henry Rollins

Il chitarrista dei Black Flag Greg Ginn ha citato in giudizio i membri dei FLAG (Keith Morris, Chuck Dukowski, Dez Cadena, Bill Stevenson e il chitarrista dei Descendents Stephen Egerton) e Henry Rollins. Per la band capitanata dal primo cantante della storia hardcore punk band californiana, alla base della denuncia è l’utilizzo di un logo molto simile a quello dei Black Flag. “Un’imitazione che potrebbe causare confusione e dubbi ai consumatori“, riporta una frase estratta dalla denuncia, nella quale viene fatto riferimento anche ad un precedente accordo tra Ginn e Dukowski, nel quale i due si accordarono perché il secondo non utilizzasse il nome o logo dei Black Flag per profitto.

Per Rollins, invece, la questione riguarda la gestione dei diritti sul marchio: insieme a Morris si sarebbe infatti mosso nei mesi scorsi per registrare i diritti del nome Black Flag, che invece sono di proprietà di Ginn e della etichetta SST Records sin dagli esordi.

Condividi.