Blur, Alex James parla della morte di Amy Winehouse

Blur Alex James Amy Winehouse Morta

Alex James, bassista dei Blur, ha voluto ricordare a suo modo la scomparsa di Amy Winehouse, parlando di una morte terribilmente triste e ammettendo che egli stesso sarebbe potuto morire in un modo molto simile. Sull’edizione del Sun di oggi, infatti, vengono riportate le dichiarazioni del musicista, il quale ricorda che all’apice del successo dei Blur, l’etichetta discografica della band aveva ammonito i membri del gruppo di non soffocare nel loro stesso vomito. Ma nonostante questo avvertimento, alcol e droghe continuavano a circolare in quantitativi industriali.

James ha poi aggiunto che, se la Winehouse avesse avuto una relazione con la persona giusta, forse tutto questo non sarebbe accaduto.

Condividi.