Blur Hyde Park 2012 La scaletta del concerto

Blur

Si è chiusa da poche ore l’attesa esibizione dei Blur al Best Of British, il minifestival che ha chiuso le rassegne parallele alle Olimpiadi di Londra 2012 presso i maggiori park della capitale inglese (Hyde Park e Victoria Park) e a Trafalgar Square. Nell’evento sold out, trasmesso in diretta streaming dall’emittente radiofonica Absolute Radio, il quartetto capitanato da Damon Albarn ha seguito le linee guida tracciate nel precedente show svedese al Way Out West, aggiungendo alcune chicche: da “London Loves“, piazzata in apertura subito dopo il classico “Girls And Boys“, passando per il trittico “Sunday Sunday“, “Country House” e “Colin Zeal“, intervallato da una “Parklife” proposta con l’immancabile Phil Daniels alla seconda voce, e chiudendo con “No Distance Left To Run“, che ha aperto la fase finale dello show, nella quale han trovato parte i classici “Tender” e “This Is A Low“. Nessuna variazione, invece, sull’encore.

Appena prima dei Blur si sono esibiti i Bombay Bicycle Club, i New Order e i The Specials: breve concerto per la band nata dalle ceneri dei Joy Division, band della quale verranno proposti brani del calibro di “Isolation” e “Love Will Tear Us Apart“, mentre per i The Specials un concerto da headliner, composto da ben 18 canzoni.

Di seguito un video amatoriale di “Girls And Boys” e la setlist dei Blur:

Girls & Boys
London Loves
Tracy Jacks
Jubilee
Beetlebum
Coffee & TV
Out of Time (con Khyam Allami)
Young & Lovely
Trimm Trabb
Caramel
Sunday Sunday
Country House
Parklife (con Phil Daniels)
Colin Zeal (con Harry Enfield)
Popscene
Advert
Song 2
No Distance Left to Run
Tender
This Is a Low
Sing
Under The Westway
Intermission
End of a Century
For Tomorrow
The Universal

Condividi.