Brandon Flowers, nuovo album solista nel 2015 per la voce dei The Killers

brandon-flowers-nuovo-album-solista-2015-the-killers

Arriva da NME la conferma ad una notizia già rimbalzata per la rete nel corso dell’anno: Brandon Flowers, frontman dei The Killers, pubblicherà un secondo album solista. Il successore di “Flamingo”, debutto di Mr. Flowers senza i tre compagni di sempre, uscirà nel 2015 e l’artista di Las Vegas è tuttora al lavoro per scrivere i brani che andranno a comporlo. Il primo capitolo della sua carriera solista non ha riscosso un grande successo in termini di vendite, nonostante la popolarità della sua band fosse già ad un livello incredibilmente alto, eppure questo non sembra preoccuparlo, anzi: “l’album non è ancora ultimato, però sono elettrizzato all’idea… Sono molto contento di come sta procedendo. Le persone lo interpreteranno come vorranno, ma c’è solo poca Vegas in esso“. Con queste parole, raccolte e pubblicate dalla rivista inglese, la voce dei The Killers ha voluto sottolineare la distanza di base che ci sarà tra “Flamingo” e il prossimo LP, questa volta con un ruolo meno rilevante per la sua città natale, grande influenza per il primo lavoro.

Sarà Ariel Rechshaid, già noto per aver collaborato con Haim e Vampire Weekend, a produrre il disco – ancora senza titolo – di Brandon Flowers, il quale si è dichiarato già soddisfatto di questa nuova esperienza: “Mi sta portando fuori dalla mia comfort zone“. La seconda rassicurante notizia è che, nonostante i progetti del loro frontman, i The Killers non hanno nessuna intenzione di interrompere la loro attività. Dopo lo show di Wembley risalente all’estate del 2013, vero “everest” del quartetto, si è insinuato il timore – non totalmente infondanto – che la band si sentisse stanca o arrivata. Ma dopo una prima smentita del batterista Ronnie Vannucci, è stato proprio il leader della formazione statunitense a rassicurare ancora una volta i fan in merito al futuro della band: “Siamo stati fortunati e abbiamo depennato un sacco di obiettivi dalla nostra lista, ma vogliamo continuare a crescere e migliorarci, scrivere canzoni che non sono ancora state scritte. Siamo esploratori, perciò continueremo a scavare“.


Condividi.