Comunicato da TuneLab Label Services: l’evoluzione del concetto di etichetta

Direttamente da Tunelab, riceviamo e pubblichiamo facendo complimenti agli amici d’oltreOceano.

 

Se chiedete a qualsiasi gruppo non ancora sotto contratto il motivo per il quale vorrebbe firmare un accordo con un’etichetta, probabilmente le risposte sarebbero molteplici, ma l’aspirazione maggiore sarebbe quella di poter raggiungere una maggior considerazione nazione. Infatti, qualsiasi artista può mettere online la propria musica, ma un’etichetta dà la possibilità che quella stessa musica riceva un’attenzione maggiore. Un artista può procurarsi uno show d’apertura per una data di un tour nazionale, ma ricevere maggior risalto può dare all’artista in questione la possibilità di partecipare all’intero tour. Ovviamente, i musicisti vogliono anche guadagnare, e credono di poterlo fare essendo sotto contratto con un’etichetta e, di conseguenza, vendendo molti dischi.

Ma potrebbero raggiungere tutti questi obiettivi senza esser obbligati da un contratto con un’etichetta? Lo scopo di TuneLab Label Services è proprio questo. TuneLab Label Services è in grado di fornire gli stessi servizi di un’etichetta, senza esserlo propriamente. I musicisti potranno vendere la propria musica direttamente ai loro fan, su TuneLab.com. I fan potranno acquistare e scaricare immediatamente le tracce nei formati che preferiranno, dagli mp3 fino a Lossless.wav e FLAC, al prezzo scelto dall’artista…e l’artista stesso guadagnerà più soldi per ogni brano (basandosi su $0.99 a traccia) rispetto a qualsiasi altro servizio esistente.

Ma il maggior punto di forza di TuneLab Label Services è la promozione dell’artista. Quello che abbiamo imparato direttamente negli anni è il modo in cui lavorano i dipartimenti di promozione delle case discografiche e le agenzie indipendenti, e sappiamo quello che bisogna fare e quello che non bisogna fare, quello che funziona e quello che non funziona. Saremo in grado di spingere queste band senza contratto quanto le etichette vere e proprie fanno con le loro, e persino di più. E naturalmente utilizzeremo il numero di visitatori di TuneLab.com per incoraggiare le band a muoversi anche autonomamente.

Infatti, non si tratterà di “contratti” vincolanti. Mentre una band si trova “sotto contratto” con TuneLab, è ugualmente libera di vendere la propria musica su iTunes o in qualsiasi altro posto essa voglia, e non sarà vincolata da nessun tipo d’impegno per TuneLab, né avrà obblighi finanziari di qualsiasi sorta verso di noi. Si tratta del primo servizio di questo tipo, e tutti gli artisti non potranno trarne che vantaggi. Si tratta anche di un servizio che non trova paragoni con nessun altro servizio esistente o compagnia di promozione, è un’impresa totalmente nuova e rivoluzionaria. Semplicemente, qualcosa di totalmente focalizzato sul musicista.

Per leggere il blog di TuneLab e saperne di più sull’intero servizio, cliccate qui sotto:
http://tunelab.com/2010/01/01/announcing-tunelab-label-services/

 

FOR IMMEDIATE RELEASE:

If you ask any unsigned band why they’d want to be signed to a label, you’d hear a range of answers, but the main theme would be centered around getting that national attention.  Any artist can put their own music online to digital retailers, but a label gives that release national attention.  An artist can get a gig opening for the local stop of a national tour, but getting bigger exposure gets them a chance to be on the entire tour.  Artists also want to make money, and believe that they have a chance to do that by being on a major label and selling lots of albums.

What if they could achieve all of those things without being indebted to a label? TuneLab Label Services aims to do just that. TuneLab Label Services will provide services like a label would, but without actually being a label. Artists will be able to sell music directly to fans on TuneLab.com. Those fans will be able to purchase and immediately download these tracks in any quality they choose from MP3 all the way to Lossless.wav and FLAC, at a price dictated by the artist… and the artist will get MORE money per track (based on a $0.99 track) than ANY existing service out there.

The biggest thing TuneLab Label Services will provide is promotion for the artists. If it’s one thing we’ve known and seen first hand over the years is how label promotions departments and independent PR agencies work, and learned what to do and not to do and what works and what doesn’t. We’ll be pushing these unsigned artists just as hard or harder than labels do with their artists. And of course we’ll be harnessing the continually record-setting visitor numbers of TuneLab.com to embrace these bands as their own as well.

Finally, there will be NO exclusivity. While a band is “signed” to TuneLab LS, they’re very welcome to sell that same music on iTunes or anywhere else, and they will be under no commitment whatsoever to TuneLab or be financially obligated to us in any way. It’s the first service of its kind, and any artist could do nothing but benefit from it. It’s also a service that does not compete with any existing service or PR company, it’s a completely new and revolutionary venture. It’s just simply all about the artist.

To read the TuneLab Blog posting about the service, click here: http://tunelab.com/2010/01/01/announcing-tunelab-label-services/

Condividi.