Concerto Ryuichi Sakamoto Milano 12 novembre 2011 foto online

Si è tenuto ieri sera, 12 novembre, alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano il concerto di Ryuichi Sakamoto, compositore giapponese già membro della Yellow Magic Orchestra e noto per le sue sperimentazioni a 360° fra pop, musica elettronica, impressionismo europeo (fra i suoi idoli Claude Debussy), tradizione orientale e avanguardia tout court. Una tavolozza timbrico – armonica che ha dato il meglio di sé in album quali “Beauty” (1989) ed “Heartbeat” (1991), senza contare le sue numerose collaborazioni con, fra gli altri, David Sylvian fra gli artisti più frequentati.

Ieri sera il pubblico milanese ha potuto ammirarlo in una veste piuttosto inconsueta; un trio composto da piano (Sakamoto stesso), violoncello (Jaques Morelenbaum, storico collaboratore del Nostro) e violino, quest’ultimo affidato a una giovane violinista scelta tramite una selezione a livello mondiale. Formazione non casuale, anzi funzionale al recupero di uno dei più bei dischi composti dal musicista nipponico, quel “1996” uscito 15 anni fa e arrangiato, appunto, per piano, violino e violoncello. Ecco il contributo fotografico di Rodolfo Sassano.

Condividi.