David Bowie, presentato oggi sulla BBC il nuovo singolo “Sue (or in a Season of Crime)”

david-bowie-nuovo-singolo-sue-or-in-a-season-of-crime

Questo pomeriggio David Bowie ha presentato in anteprima mondiale dalle frequenze della BBC Radio 6 Music la sua nuova canzone, intitolata “Sue (or in a Season of Crime)“.

La canzone ha ricevuto la sua prima trasmissione radiofonica durante lo show condotto da Guy Garvey: il frontman degli Elbow ha mostrato il suo immenso entusiasmo per la presenza di Bowie nel corso del programma, per poi presentare così l’inedito: “Ecco un’altra cosa che non avrei mai pensato di dire: è ora di trasmettere, per la prima volta nel mondo intero in radio, la nuova canzone di David Bowie. Si chiama “Sue”, sono sette minuti e mezzo di glorioso drama Bowie-sco ed è un grandissimo onore suonarla qui su 6 music, la più grande stazione radio della Terra. Signore e signori, David Bowie e Sue…

“Sue” nasce da una collaborazione con la compositrice statunitense Maria Schneiber e la sua orchestra, è stata registrata a New York quest’estate e prodotta da Tony Visconti e lo stesso Bowie. È l’unica canzone inedita a far parte della nuova compilation di Bowie, “Nothing Has Changed“, in uscita il 17 novembre 2014 per la Parlophone. Il greatest hits è composto da 2 cd in versione standard e da 3 cd nella deluxe edition, e oltre a una raccolta del meglio della carriera del Duca Bianco, contiene anche dei remix inediti e delle nuove registrazioni di vecchi brani.

Sarà possibile riascoltare “Sue (or in a Season of Crime)” sul sito ufficiale della BBC Radio 6 Music nelle prossime ore, mentre sarà acquistabile a partire dal 17 novembre 2014 come singolo digitale o in formato vinile. Di seguito, la copertina del singolo e il testo come pubblicato da Bowie sui suoi canali social ufficiali. A fondo articolo, invece, una registrazione del brano caricata su YouTube (e plausibilmente destinata a sparire a breve).

“Sue (or in a Season of Crime)” – Copertina e Testo

david-bowie-sue-or-in-a-season-of-crime-copertina

Sue, I got the job
We’ll buy the house
You’ll need to rest
But now we’ll make it

Sue, the clinic called
The x-ray’s fine
I brought you home
I just said home

Sue, you said you wanted writ
“Sue the virgin” on your stone
For your grave

Why too dark to speak the words?
For I know that you have a son
Oh, folly, Sue

Ride the train I’m far from home
In a season of crime none need atone
I kissed your face

Sue, I pushed you down beneath the weeds
Endless faith in hopeless deeds
I kissed your face
I touched your face
Sue, Good-bye

Sue, I found your note
That you wrote last night
It can’t be right
You went with him

Sue, I never dreamed
I’m such a fool
Right from the start
You went with that clown


Condividi.