Dischi 2011 classifica e best of – Pollo 2011 part two

Seconda parte immediata del meglio del 2011 sia come dischi, eventi, classifiche (ma anche il peggio). No sleep ’till Brooklyn e via con altri pareri, il resto sicuramente dopo vigilia e pranzo di Natale. Ma sicuro proprio. E non prendetevela se non tutti i dischi citati hanno un qualche riferimento interno alle nostre pagine, prendetevela direttamente con chi li cita e manco c’ha fatto una pillola sopra eh. Oh.

MARCO AGUSTONI
DISCHI DELL’ANNO
Primus – Green Naugahyde: Un disco dei Primus nel 2011 poteva sembrare un po’ fuori tempo massimo. E invece GN è uno dei lavori migliori della loro carriera.
Casino Royale – Io e la mia ombra: Il ritorno dei CR agli antichi fasti con un album meticcio in cui si ritrovano tutte le sonorità della loro carriera e il consueto sguardo verso il futuro prossimo.
Salmo – The Island Chainsaw Massacre: Una bomba nel deserto radioattivo dell’hip hop italiano. Rime cattive affilate da metal, punk e drum’n’bass.
PJ Harvey – Let England Shake: La buona vecchia polly Jean sforna un disco epico. E l’Inghilterra trema.
DELS – Capsize: L’hip hop britannico è sempre un passo avanti. E Dels, assieme ad altri artisti come Roots Manuva e Ghostpoet, ne è la punta di diamante. Yo!

I MOMENTI MIGLIORI/PEGGIORI DELL’ANNO MUSICALMENTE PARLANDO
Peggiore: Vasco che farnetica rendendosi più ridicolo di quanto già non sia.
Migliore: Cypress Hill, Public Enemy e House of Pain sullo stesso palco in un’unica serata, il 12 luglio all’Arena civica di Milano.

LA FRASE SIMBOLO DELL’ANNO
Zero Sbatte

LA CANZONE DELL’ANNO/LE CANZONI DELL’ANNO
Testo cupo e introspettivo su base spensierata e danzereccia. Uno dei migliori esempi dell’eclettismo della band milanese.

 

CORRADO RIVA
DISCHI DELL’ANNO
Alice Coooper – Welcome 2 my nightmare
Davide Van De Sfroos – Yanez
Fabrizio De Andrè + London Symphony Orchestra – Sogno n. 1
Caparezza – Il sogno eretico

I MOMENTI MIGLIORI/PEGGIORI DELL’ANNO MUSICALMENTE PARLANDO
– outune.net sas : fine di un sogno, ma anche inizio di una nuova era
– ore ad aspettare gli L.A. Guns per un’intervista e loro non si sono fatti vivi…delusione cocente !!
+ Skunk Anansie live a Milano : concerto enorme sotto ogni aspetto
+ Intervista ai Rage in occasione del mini-tour italiano
+ L.A. Guns dal vivo nel pub vicino a casa..vedere Tracy Guns da due metri di distanza non ha prezzo (e gli si perdona la cosa dell’intervista)!
+ gli Scorpions a Lione…concerto memorabile, band in gran spolvero, peccato che si ritirino!
+ reunuon dei Black Sabbath finalmente annunciata, e ora grande attesa per il live show di giugno

LA FRASE SIMBOLO DELL’ANNO
fanc**lo, meno male che è quasi finito…

 

FRANCESCA BINFARE’
DISCHI DELL’ANNO
21, adele
born this way, lady gaga
4, beyoncè

I MOMENTI MIGLIORI/PEGGIORI DELL’ANNO MUSICALMENTE PARLANDO
momento migliore: il successo mondiale delle donne nella musica, che sono in cima a qualunque classifica. alla faccia del girl power delle Spice Girls!
momento peggiore: le grandi donne della musica che abbiamo salutato, come Cesaria Evora. O a cui stiamo per dire addio, come Etta James.

LA FRASE SIMBOLO DELL’ANNO
lacrime e sangue. però la più importante per il 2012 è: il cancro non avrà più saturno contro!

LA CANZONE DELL’ANNO/LE CANZONI DELL’ANNO

 

PAOLO SISA
DISCHI DELL’ANNO
Mr.Big – What If
Travis Barker – Give The Drummer Some
Origin – Entity
The Jim Jones Revue – Burning Your House Down
Blotted Sience – The Animation Of Entomology EP / Protest The Hero – Scurrilous

I MOMENTI MIGLIORI/PEGGIORI DELL’ANNO MUSICALMENTE PARLANDO
+ Lou Reed e i Metallica, discone ma troppo difficile per le masse
+ Ritorno di Evanescence, Staind, TrustCO e … Roxette, lubido
+ Animals As Leaders che mi fa venire mal di testa, Neuraxis e Ulcerate che mi mandan fuori strada
+ Iiinnnnwwaaaaaaavvveesss
+ I Social Distortion ancora vivi
+ Il nuovo impianto audio del camion che lo fa andare da solo
+ Il fatto che tutti dicano che non esce più nulla di interessante e anche quest’anno ho bestemmiato a lasciar fuori dischi nuovi dalla poll
+ Outune sempre più grosso, al punto che…
– …bisogna vedere se siamo ancora in grado di permettercelo…
– Nessun concerto dei Motorhead visto quest’anno
Black Veil Brides e Theory Of A Deadman
– L’Italia e le lobby
– La crisi che arriva anche in Cekia…

LA FRASE SIMBOLO DELL’ANNO
Sono vecchio per queste stronzate

LA CANZONE DELL’ANNO/LE CANZONI DELL’ANNO





 

VALENTINA LONATI
DISCHI DELL’ANNO
Connan Mockasin: Forever Dolphin Love
Ty Segall: Goodbye bread
Cut Copy: Zonoscope
Dirty Beaches: Badlands a parimerito con The Horrors: Skying
Peaking Lights con 936 e Julian lynch con Terra

LA CANZONE DELL’ANNO/LE CANZONI DELL’ANNO





 

LUCA FREDDI
DISCHI DELL’ANNO
Matana Roberts – Coin Coin Chapter One: Gens de Couleur Libres
Zomby – Dedication
BNJMN – Black Square
Oneohtrix Point Never – Replica

I MOMENTI MIGLIORI/PEGGIORI DELL’ANNO MUSICALMENTE PARLANDO
+ Da ricordare: Squadra Omega, Seefeel, Real Estate, Ema

Condividi.