DMX Il rapper dichiara bancarotta

DMX ha fatto ricorso al Chapter 11, la legge statunitense per la bancarotta, nella giornata di ieri a New York. Il musicista avrebbe dichiarato, secondo quanto riferito dal Wall Street Journal, di avere a disposizione soli 50000 dollari a fronte di debiti per una cifra compresa tra il milione e i dieci milioni di dollari. Il rapper dovrebbe versare almeno un milione ad un’organizzazione a favore dei bambini e svariati debiti di minore importo. DMX avrebbe scelto di optare per il Chapter 11 allo scopo di poter riorganizzare i suoi affari finanziari.

La notizia della sua bancarotta arriva a pochi giorni da un arresto per guida sospetta sotto effetto di alcolici (venne rilasciato poche ore dopo sotto cauzione) e ad un anno dal suo ritorno discografico, Undisputed, e live con una manciata di concerti in Nordamerica.

Condividi.