E’ italiana la sigla del Summit dei Premi Nobel per la Pace del 2010

Sarà di un italiano la sigla di presentazione del Summit dei Premi Nobel per la Pace 2010 che si aprirà domani in Giappone. Il giovane cantautore romano Mattia De Luca, infatti, è stato scelto per scrivere e comporre il brano di presentazione della manifestazione, che si terrà a Hiroshima dal 12 al 14 novembre 2010.

“Childhood Dreams” questo il titolo del pezzo che aprirà tutte e tre le giornate del Summit che quest’anno vedrà la partecipazione, tra gli altri, anche di Mikhail Gorbachev, di His Holiness the Dalai Lama, di Shirin Ebadi e dei vertici internazionali delle Nazioni Unite e di Amnesty International.

Dopo Roberto Baggio, al quale verrà conferito il Peace Summit Award per l’impegno umanitario, un altro importante riconoscimento in questa edizione è stato così attribuito all’Italia.

Il brano, scritto da Mattia (insieme a Radiosa Romani),  è  un messaggio di pace e di speranza portato agli adulti da un bambino, che sogna un mondo di armonia e fratellanza tra i popoli. “…Give all that you can give, So don’t fear the hope You’ve never seen”.

Giovane promessa del cantautorato italiano, Mattia De Luca è in uscita in questi giorni con il suo nuovo singolo “SO?”. Cantautore e compositore di Roma ma con forti influenze internazionali, Mattia, 25 anni, è una delle nuove leve della scuderia Sugar di Caterina Caselli. Dopo essersi laureato al Berklee College of Music di Boston, Mattia lo scorso anno è approdato al Festival di Sanremo con “Non parlare più”, primo singolo dell’album “Dreamers”. Il cantautore classe 1985, è autore e compositore di tutti i testi del cd.

 

Condividi.