Edison Change The Music porta la musica a emissioni zero in tour con X Factor

In Italia la musica dal vivo è sempre più verde: nel 2009 è stato risparmiato il 9% di emissioni di CO2 rispetto al 2008. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Edison Change The Music. L’iniziativa, nata due anni fa, si pone come obiettivo quello di allargare sempre più gli spazi espressivi della musica coniugandoli alla cultura del consumo energetico consapevole.

Fulcro di Edison Change The Music è il concorso dedicato alle band emergenti (libere da contratto discografico) che quest’anno entra nelle piazze italiane insieme al Tour di X Factor. In tre mesi il tour toccherà 10 città in tutta Italia; le prossime tappe sono a Como l’11 e 12 giugno, e Torvaianica (Rm) il 25 e 26 giugno. La modalità di iscrizione per le band è duplice: con esibizione dal vivo nel corso di una delle tappe del Tour di X Factor oppure con l’invio di due brani inediti tramite www.edisonchangethemusic.it. Le iscrizioni si chiuderanno ufficialmente il 12 settembre.
La direzione artistica del progetto è affidata a CPM Music Institute diretto da Franco Mussida, la prestigiosa scuola milanese che ha formato strumentisti, cantanti e artisti. CPM si occupa di selezionare le giovani band e accompagherà quelle più interessanti in un tour nei locali di tutta Italia. Radio 2 garantirà i collegamenti in diretta con le piazze e i locali del concorso, portanto nelle case degli ascoltatori la cultura dell’eco-sostenibilità.

Le band finaliste verranno valutate da una giuria di esperti; alla scelta dei vincitori potrà contribuire anche la community on line, che oggi vanta 50mila fan attivi su www.facebook.com/EdisonChangeTheMusic, twitter.com/EdisonCTM, myspace.com/edisonchangethemusic.
Ai primi tre classificati sarà data la possibilità di produrre un cd e promuoverlo su Lifegate radio, i secondi potranno realizzare un videoclip, ai terzi andrà un set di strumenti musicali. Insieme ai componenti della giuria (tra cui Piero Pelù) si esibiranno in un maxi concerto che si terrà in novembre a Milano. L’evento sarà organizzato adottando le più avanzate soluzioni tecniche a favore del risparmio energetico e della sostenibilità così come espresso nel Manifesto della musica sostenibile, il decalogo che riunisce tutte le best practice per realizzare eventi musicali a impatto zero.

Condividi.