Esce The Night Of The Storytellers, il nuovo disco di Enzo Favata

ENZO FAVATA

“THE NIGHT OF THE STORYTELLERS”

il nuovo lavoro del sassofonista e compositore sardo

in trio con Marcello Peghin e Yuri Goloubev

“The Night of the Storytellers” è il nuovo lavoro discografico (per l’etichetta Isola dei Suoni) del sassofonista e compositore Enzo Favata in trio con il chitarrista Marcello Peghin e Yuri Goloubev al contrabbasso.

Ancora una volta Enzo Favata mette insieme, nei dieci brani che compongono l’opera, il racconto di un viaggio, una sorta di leitmotiv nella poetica di questo artista. Questa volta  si tratta di un percorso affidato ai narratori di storie, incontrati in diverse regioni del mondo ed evocati nelle belle immagini che lo stesso musicista ha scattato durante i suoi tour. Tra queste spicca l’immagine di copertina, con la piazza Jemaa El-Fna di Marrakech dove si esibiscono gli storytellers più famosi del mondo arabo.

Il viaggio musicale parte con un “Cafè”, rivisitazione di un brano del brasiliano Egberto Gismonti, per assistere ad un “Sunset” su una strada che scorre accanto al mare, untramonto con cui ci si accosta alla dimensione notturna che favorisce la narrazione di storie. Si parte quindi nel Latinoamerica attraversato in motocicletta da El Fuser, ovvero Ernesto Guevara prima che diventasse il Che; si arriva al “paese sopra le nubi” (The village above the clouds), un omaggio a Fonni, il paese più alto della Sardegna, per poi attraversare atmosfere primaverili con “Aprile” e le litanie delle preghiere popolari con “Amabile Maria” fino al raccoglimento del “Corale”. Si riparte con i racconti di Marrakesh, nel cuore del Marocco, per spiccare il volo con un sublime “Um anjo”, ancora di Gismonti, e terminare con una immersione nella notte dei narratori.

Insieme ai sassofoni soprano e tenore del leader, nel disco si ascoltano la chitarra a 10 corde e la viola caipira suonate magistralmente da Marcello Peghin, che con Favata porta avanti un sodalizio artistico di durata ventennale, e il contrabbasso di Yuri Goloubev, proveniente dalla scuola classica dei Solisti di Mosca, considerato oggi uno dei più interessanti contrabbassisti nel mondo della musica improvvisata. Il trio amalgama insieme stili individuali ben connotati e maturi, in funzione di una poetica al servizio della musica e non del singolo interprete. Si respira una tensione all’ascolto reciproco e una grande intesa, maturata nei numerosi concerti che hanno preceduto la registrazione in studio. Le composizioni sono  tutte originali, fatta eccezione per le due rivisitazioni del grande Egberto Gismonti.

Questa la tracklist di “The Night of The Storytellers”: “Café”  (E. Gismonti) “Sunset” (M. Peghin, E. Favata) “El Fuser” (E.Favata), “The village above the clouds” (E. Favata, M. Peghin), “Aprile” (M. Peghin), “Lovely Maria” (E. Favata, M. Peghin), “Corale” (Y. Goloubev),  “Marrakesh tales” (E. Favata, M. Peghin), “Um Anjo” (E. Gismonti), “The night of the storytellers” (E. Favata, M. Peghin, Y. Goloubev).

“The night of the storytellers” è il tredicesimo album per Enzo Favata, sassofonista e compositore dallo stile originale, sempre più apprezzato sulla scena jazz internazionale. Il musicista ha chiuso il 2009 con la presentazione di questo nuovo lavoro, dopo un anno intenso e ricco di impegni, tra cui i tour in Sudafrica, Norvegia, Ghana e Togo, una produzione con il pianista cubano Omar Sosa e la registrazione di un disco per la prestigiosa ECM con il quartetto “Games”, la cui uscita è prevista per settembre 2010.

info@isoladeisuoni.comwww.enzofavata.com 

Condividi.