Foo Fighters Dodici diversi studi di registrazione per il nuovo disco?

foo-fighters

Che sia questa la “rivoluzione” che i Foo Fighters, come affermato da Dave Grohl, metteranno in atto per il prossimo disco? Secondo quanto riportato in un recente articolo di Billboard nella sua edizione cartacea, la rock band statunitense avrebbe scelto di registrare i dodici pezzi che comporranno la loro nuova fatica ognuno in un differente studio. L’anno di pausa, oltre alla stesura dei pezzi, sarebbe stato infatti dedicato alla ricerca delle location ideali scelte tra una rosa di studios che hanno fatto la storia del rock a stelle e strisce. La band avrebbe visitato personalmente nei mesi scorsi città come Los Angeles, Seattle, New York e Chicago; proprio nella città più popolosa dell’Illinois (dove si trovano anche gli Electrical Audio nei quali lavora lo storico produttore Steve Albini) il quintetto sarebbe stato avvistato da alcuni fan nei giorni scorsi.

La scelta di lavorare in questa maniera potrebbe aprire interessanti prospettive: seguendo un percorso già intrapreso da Grohl per il documentario Sound City, i Foo Fighters potrebbero registrare dodici mini-documentari per raccontare la genesi di ogni pezzo, che potrebbero venire poi utilizzati per un film o per un DVD da includere in un’edizione speciale dell’atteso ottavo capitolo, la cui uscita dovrebbe avvenire entro l’inizio dell’estate.

Condividi.