G.A.I., il Generatore Automatico di Interviste

interviste-generatore-automatico

Amico giornalista, per caso hai il sentore che l’intervista che hai fatto all’ultimo teen idol sia esattamente identica a quella del vincitore del talent show che hai incontrato due mesi fa? Forse ti sembra che, anche senza andare alla round table, avresti potuto indovinare, oltre alle domande dei tuoi colleghi, anche le esatte risposte del cantautore indie-folk che impazza tra i giovani hipster? Ebbene, non si tratta di una semplice impressione: è proprio così. Ma non preoccuparti, da oggi Outune ti risparmia la fatica. Grazie al nostro nuovo software, il Generatore Automatico di Interviste (amichevolmente detto G.A.I.), potrai mandare in redazione il tuo pezzo senza avere mai mosso il culo da casa, né schiacciato un solo tasto del tuo portatile!

“Poffarre, ma come è mai possibile?”, chiederai tu. E noi te lo spieghiamo in un batter d’occhio. Grazie a un potente sistema operativo basato sull’Attitudine e a un database costituito da anni e anni di interviste ai più svariati artisti, dalla meteora del pop fino all’icona del death metal, il G.A.I. è in grado di prevedere con una precisione del 99,8% le domande e le risposte che verranno effettuate in una round table, una conferenza stampa oppure in un’intervista face-to-face. Non devi fare altro che inserire il nome dell’artista, selezionare una serie di parametri (età, genere musicale, numero di dischi, artista italiano o internazionale, uscito da talent oppure no) e il gioco è fatto: il Generatore Automatico di Interviste ha già svolto il lavoro al posto tuo. Non ci credi? Per forza, sei peggio di San Tommaso! Ecco perché abbiamo già preparato una dimostrazione di intervista creata dal G.A.I.: settata su parametri medi, dovrebbe adattarsi a un po’ tutte le occasioni.

Cosa ci puoi dire del tuo ultimo disco?
Questa volta ho potuto lavorare con maggiore libertà che in passato. L’etichetta mi ha dato carta bianca e in questo cd ho messo dentro tutto me stesso. È di sicuro il miglior album che io abbia mai fatto.

Da cosa hai tratto ispirazione, per le canzoni dell’album?
Da quello che mi sta attorno. Io non mi metto mai a scrivere a tavolino, è tutto molto spontaneo. Si può dire che in queste canzoni ci sia il mio mondo.

Chi sono gli artisti che ti hanno più influenzato?
È difficile fare un nome, ce n’è sicuramente più di uno. [nomi presi a caso dall’archivio del G.A.I.] sono stati fondamentali, ma la verità è che penso di essere uguale solo a me stesso.

Tuo [variabile: parente dal quinto grado in poi] viene dalla Basilicata. Quindi tu ti senti un po’ italiano?*
Assolutamente sì. Infatti ogni volta che vengo in Italia mi sento come se fossi a casa. È qui che fate la pizza, vero?

Com’è suonare in Italia?*
Il pubblico italiano è il più caldo di tutti. Qui siete così accoglienti!

Cosa porti sul palco, ai tuoi concerti?
Tantissima energia! Voglio che il pubblico si diverta, quando viene ad ascoltarmi.

Com’è il tuo rapporto con i social network?
Trovo che i social siano fantastici. Grazie a Twitter e Facebook riesco a essere davvero vicino ai miei fan. Loro sono una vera comunità, ormai, e io posso aggiornarli su tutto quello che faccio da ogni parte del mondo. È davvero incredibile.

Che cosa ne pensi della musica in streaming?
Penso che sia una grandissima opportunità. Voi però continuate a comprare i miei dischi, eh?

E questo è solo un assaggio di quello che sarete in grado di fare con il Generatore Automatico di Interviste. Stupefatti? Allora è arrivato il momento di darci il ca$h e comprare la licenza per il G.A.I., disponibile nei pacchetti Blogger, Webzine, Magazine e Autorevole Giornalista di Quotidiano a Tiratura Nazionale.

* Solo se avete flaggato il campo “Artista internazionale”

gai-generatore-automatico-interviste

Condividi.