Giovanni Allevi: interpretazione magistrale dell’Inno di Mameli

Comunicato – Gioioso e marziale, energico e positivo: è l’interpretazione che il maestro Giovanni Allevi ha fatto dell’Inno di Mameli, dirigendo l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. L’Inno di Mameli diretto da Allevi è stato presentato ieri sera, lunedì 31 gennaio, a Torino al teatro Gobetti, dove fu suonato per la prima volta al chiuso nel dicembre 1847, nel corso di una serata omaggio organizzata da Rai Radio 1 in collaborazione con la Fondazione Teatro Stabile in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. “Sono un fan del presente e faccio un inno al presente”, ha detto il pianista marchigiano dal palco del Gobetti rispondendo a Laura Freddi, la conduttrice della serata nella quale sono stati uniti musica, radio, sport e teatro.

“Scegliere Giovanni Allevi per dirigere l’Orchestra della Rai nell’esecuzione dell’Inno di Mameli – ha detto il direttore di Rai Radio 1, Antonio Preziosi – è stata una scommessa che abbiamo voluto fare per portare l’inno nazionale ai giovani. E devo dire che la scommessa è stata vinta, visto l’entusiasmo con il quale stamani i giovani del Politecnico di Torino hanno incontrato il maestro Allevi e accolto la sua interpretazione dell’Inno. Con la presentazione di stasera – ha concluso Preziosi – l’Inno è tornato a casa”. La serata del Gobetti andrà in onda venerdì 4 febbraio, alle ore 21:00, all’interno della trasmissione “invito personale di Rai Radio 1”. L’esecuzione, inoltre, sarà utilizzata in apertura e chiusura delle trasmissioni di Rai Radio 1 per tutto il periodo delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Dopo il prestigioso traguardo raggiunto Giovanni Allevi si rimette al lavoro per l’Alien World Tour che vedrà per venerdì 11 febbraio l’ultima premiere estera al Palazzo Congressi di Lugano, la città che ha ospitato la registrazione del nuovo disco d’inediti. L’Alien World Tour approderà poi in Italia, con il concerto evento del 19 febbraio al Palalottomatica di Roma, che regalerà il suo palco per la prima volta nella storia ad un concerto di pianoforte solo, e proseguirà nelle più importanti città della penisola, tra cui la data di venerdì 4 marzo al Palasport di Pordenone.

I biglietti della data friulana, a partire da € 28,00, per l’atteso ritorno in regione dell’alieno del pianoforte sono acquistabili nei punti vendita autorizzati Azalea Promotion, Box Office e online su www.ticketone.it. Per informazioni: Azalea Promotion tel. 899 325226 – www.azalea.it – info@azalea.it

Condividi.