Glastonbury 2015, sold out da record in 25 minuti

glastonbury-2015-sold-out-record

Ed è subito record: il Glastonbury, uno dei festival più prestigiosi e longevi di Inghilterra, questa mattina è andato sold out in 25 minuti. I primi 15.000 biglietti – i package coach + ticket – erano andati in vendita lo scorso mercoledì e si erano dileguati molto rapidamente, ma questa mattina c’è stata una vera corsa all’oro, con 135.000 biglietti venduti come fossero noccioline. Complice un prezzo relativamente basso – solo 225 sterline – la vera forza del festival è sempre stata l’organizzazione e la grande qualità dell’offerta musicale, che, rinnovatasi negli anni, ha creato le basi necessarie per vendere tutti i biglietti senza che fosse stato annunciato ancora alcun nome della lineup che comporrà la cinque-giorni, in programma dal 24 al 28 giugno 2015, e che verrà resa noto solo la prossima primavera.

Appostamenti davanti al pc fin dalle prime ore del mattino, cariche abbondanti di caffeina per affinare la concentrazione e mesi di allenamento al click ossessivo-compulsivo nulla hanno potuto per molte delle persone in cerca di un biglietto, e il pubblico insoddisfatto si è rivolto ai social network per lamentare “problemi nel sistema” (i classici sovraccarichi), o semplicemente per esprimere l’amarezza di essere rimasti a bocca asciutta.

Siamo sconcertati dal numero incredibile di persone che vogliono venire al Festival, ed è chiaro che ancora una volta la domanda ha superato la disponibilità,” fanno sapere gli organizzatori del festival comunicando il sold out sul sito ufficiale, passando anche dai social per ringraziare del supporto e rammaricarsi per chi non ha avuto la fortuna sulla sua.

Lo stesso fa Emily Eavis, organizzatrice e figlia del fondatore del festival, che su Twitter riaccende le speranze specificando che alcuni biglietti saranno rimessi in vendita la prossima primavera. Si tratterà comunque di una porzione molto ridotta di tagliandi (i biglietti resi o annullati) e la caccia sarà ancora più aggressiva, con i calcoli delle probabilità che non aiutano. E a proposito di probabilità, sono già aperte le scommesse su chi saranno gli headliner del festival. I più quotati al momento sono i Fleetwood Mac, sebbene il nome dei Queen negli ultimi giorni si sia fatto strada prepotentemente. Nei papabili, anche i Muse, che nel 2015 dovrebbero pubblicare il loro settimo album, i Depeche Mode, gli AC/DC, Diana Ross, Fatboy Slim e i Foals.


Condividi.