Google Music Store apertura negli States

Google Music è stato ufficialmente lanciato negli States. Il mercato della musica digitale è attualmente dominato da I-Tunes ma quanto offerto dal Google Music Store ha tutte le intenzioni di andare a rompere le uova nel paniere al mondo Apple, considerando che già da oggi sono disponibili esclusive importanti come concerti inediti dei Rolling Stones, Ep dal vivo di Coldplay e Shakira e molte altre chicche, oltre a 13 milioni di canzoni già disponibili (Emi, Universal e Sony si sono già accordate, Warner è ancora in fase di trattativa, ndr).


YouTube

Google Music in sè è un servizio che consente di archiviare, salvare e aggiornare in automatico la musica acquistata per usarla ovunque ci si trovi e utilizzarla su pc, cellulare o tablet. Massiccia l’interazione con Google+ mentre da sottolineare la possibilità che l’utente ha di inviare la propria musica, dopo un processo di accettazione e convalida, per venderla o distribuirla nel mondo esattamente come accade con le applicazioni: è questa in sostanza la grossa rivoluzione di Google Music, ovvero la possibilità di promuovere brani senza l’intermediazione di una casa discografica.

Condividi.