Grande successo per la Dave Matthews Band a Padova

IL REPORT DELLA SERATA DELLA DAVE MATTHEWS BAND AL PALAFABRIS DI PADOVA VERRA’ PUBBLICATO NELLA GIORNATA DI DOMANI

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Zed Live, a conferma del grande successo del concerto della band statunitense in Veneto

Ieri sera è andato in scena uno spettacolo memorabile sul palco del Palafabris: la Dave Matthews Band ha offerto una performance memorabile, suonando per quasi 3 ore di fronte ad un palasport di nuovo gremito.
Ma il dato più interessante della serata non è arrivato alla chitarra di Dave Matthews o dal basso di Stefan Lessare, ma dalla platea, mai così cosmopolita ed eterogenea. I dati di vendita hanno poi confermato un’evidente verifica empirica: al 32% di pubblico proveniente  da Emilia Romagna e Friuli, si è aggiunto un 34% di stranieri, provenienti in parte dalle Basi Nato italiane, in parte dalla Francia,  dall’Austria, dalla Slovenia e persino da Inghilterra e Germania.

Erano numerosi i pullman parcheggiati di fronte al palasport e ancor più numerosi gli spettatori stranieri giunti autonomamente dal centro città. È la forza della musica: non ci sarebbe nient’altro da aggiungere se questo dato non stimolasse una doverosa riflessione sul rapporto sempre più forte tra lo spettacolo dal vivo e il turismo. Se è infatti probabile che i 16 spettatori abruzzesi e i 14 romani abbiamo dovuto passare la notte a Padova, è invece sicuro che lo abbiano fatto le decine di americani e inglesi presenti al Palafabris.

ZED! coglie questo dato di fatto con grande entusiasmo e auspica di poter dar vita a partnership a lungo termine con linee aeree, ferrovie e realtà alberghiere. D’altra parte gli esempi positivi sono numerosi: Perugia è una città che è stata profondamente rivalutata grazie a Umbria Jazz e Arezzo gode da qualche anno di una visibilità eccezionale grazie ad Arezzo Wave.
L’esempio del Piazzola Live Festival, più giovane rispetto ai celebri “parenti”, è altrettanto indicativo: una media oscillante tra l’1% e il 5%, a seconda dell’artista proposto, è giunta infatti a Piazzale Camerini o nel corso di una vacanza o appositamente dall’estero, contribuendo ad un evidente tutto esaurito di hotel e ristoranti.

Lo spettacolo dal vivo, soprattutto quando programmato in maniera organica e continuativa, rappresenta sempre di più un fattore determinante nella promozione del territorio, soprattutto nei confronti di un target dinamico, attento, colto e con buona propensione alla spesa. Padova ha un motivo in più per candidarsi a essere una nuova capitale della cultura in Europa.

www.zedlive.com

Condividi.