Heineken Jammin’ Festival 2010: al via la quattro giorni

HEINEKEN JAMMIN’ FESTIVAL 2010

Parco San Giuliano di Venezia

Al via la quattro giorni di grande musica e divertimento

Sabato 3 luglio: AEROSMITH

Domenica 4 luglio: GREEN DAY

Lunedì 5 luglio: BLACK EYED PEAS

Martedì 6 luglio: PEARL JAM

Dopo più di quattro mesi d’attesa il grande momento è arrivato. Sabato 3 luglio si apriranno i cancelli della dodicesima edizione di Heineken Jammin’ Festival, la kermesse musicale più accattivante della stagione. Quattro giorni all’insegna della musica live. Quattro giorni a tutto volume, a contatto con i mostri sacri della musica mondiale. Heineken Jammin’ Festival torna al Parco San Giuliano di Venezia il 3, 4, 5 e 6 luglio e assicura al pubblico italiano il meglio della musica internazionale con 45 concerti per oltre 40 ore di musica.

L’evento – organizzato da Live Nation, promosso da Heineken Italia, ospitato dal Comune di Venezia e giunto alla dodicesima edizione – proporrà decine di concerti per quattro giorni consecutivi, un’offerta quantitativamente e qualitativamente insuperabile che pone Heineken Jammin’ Festival al livello delle più note rassegne internazionali.

Sabato 3 luglio la giornata inaugurale vedrà il culmine con il concerto degli Aerosmith, la band guidata da Steven Tyler che festeggia quest’anno i 40 anni di carriera. Quattro decenni di musica che hanno segnato la storia del rock mondiale, hanno influenzato decine di gruppi e hanno permesso al gruppo di Boston di vendere oltre 150 milioni di dischi.

Mostri sacri del palcoscenico che lasceranno la scena, domenica 4 luglio, a una tra le formazioni più apprezzate del panorama pop punk: i Green Day di Billie Joe Armstrong, Mike Dirnt e Trè Cool, headliner della seconda giornata, reduci dal successo del loro ultimo album – 21st Century Breakdown – e da sempre impegnati per sensibilizzare i propri fan e l’opinione pubblica su temi di interesse sociale e politico, che spesso vengono affrontati in alcuni dei loro pezzi.

Lunedì 5 luglio saranno i Black Eyed Peas – che stanno girando il mondo dall’estate scorsa con il tour seguito all’uscita di The E.N.D. (The Energy Never Dies) e che hanno aperto il concerto di inaugurazione dei Mondiali di calcio in Sud Africa – a farsi portabandiera del pop rap e che infiammeranno la serata di un festival che, a tarda ora, ospiterà  anche i Massive Attack nel Late Night Show del Parco San Giuliano. Fondatori della scuola trip hop, inglesi di passaporto ma cosmopoliti per la produzione musicale, i Massive Attack sono una pietra miliare del genere.

La chiusura di Heineken Jammin’ Festival 2010, martedì 6 luglio, porterà la firma di una delle band più amate dal pubblico: i Pearl Jam, uno dei gruppi seminali della scena musicale statunitense degli anni ’90, leggende del grunge che esplose in quegli anni a Seattle. Dal loro debutto (nel 1991) la loro fama non è mai scemata tanto che oggi raccoglie enormi consensi di critica e di pubblico, continuando ad influenzare numerose rock band moderne. Anche i Pearl Jam sono molto attivi nell’ambito extra musicale: la loro carriera è stata caratterizzata da importanti battaglie legali, prese di posizione politiche ed etiche e dall’attenzione per le tematiche sociali e ambientali.

Headliner di primissimo piano, quindi, ma anche un cast di altissimo profilo.

L’esibizione degli Aerosmith, sabato 3 luglio, verrà infatti preceduta da quelle di La Fame di Camilla e Plan De Fuga – due tra i gruppi italiani emergenti di maggior successo – che lascerà poi spazio al sound britannico dell’alternative rock gallese degli Stereophonics e del rock puramente irlandese dei The Cranberries di Dolores O’Riordan, dei fratelli Limerick e di Fargal Lawler.

Le band di casa nostra sono da sempre un punto fermo di Heineken Jammin’ Festival: quest’anno i Bastard Sons of Dioniso, lanciati l’anno scorso da X Factor, saranno i primi a salire sul palco domenica 4 luglio. A seguire i Rise Against – pura essenza musicale ed esistenziale del punk, cui dedicano anche il loro stile di vita basato sul rispetto dello “straight edge” -, gli Editors (i quattro ragazzi di Birmingham reduci dal grande riscontro di pubblico del loro ultimo lavoro, In This Light And On This Eveneing) e i Thirty Seconds To Mars, il gruppo fondato nel ’98 da Jared Leto – l’attore hollywoodiano che dedica gran parte del suo tempo alla band a dispetto degli impegni cinematografici – che si è affermato sulla scena mondiale sia per la qualità dei lavori in studio che per le performance dal vivo.

Airys (alias Syria), lanciata nell’orbita electropop l’anno scorso dall’EP Vivo Amo Esco, aprirà lunedì 5 luglio la terza giornata seguita dai Club Dogo, band hip hop milanese che vantano collaborazioni con numerosi artisti italiani (tra cui la stessa Airys per il singolo Io ho te, uscito in aprile) e stranieri. Quindi sarà il turno della miscela esplosiva di rock, hip hop e soul dei N.E.R.D. e dei Cypress Hill, pilastri del rap–hip hop anni ’90 e riunitisi l’anno scorso dopo uno stop di quattro anni con l’album Rise Up.

Heineken Jammin’ Festival 2010 chiude quest’anno in grande stile come da tradizione, proponendo martedì 6 al pubblico del Parco San Giuliano, prima del concerto dei Pearl Jam, l’esibizione di Gomez (band britannica lanciata alla fine degli anni Novanta dall’album Bring It On), Gossip – guidati come sempre dall’energia travolgente di Beth Ditto -, Skunk Anasie (di nuovo uniti dopo 8 anni di stop e in tour ormai dall’ottobre scorso) e Ben Harper & Relentless7,  band con cui l’artista californiano ha pubblicato a marzo del 2009 White Lies For Dark Times.

Sull’imponente palco (larghezza  70m. altezza 24m. profondità 25m.) dell’edizione 2010, si alterneranno non solo gli artisti italiani e stranieri più famosi ma anche tanti gruppi emergenti per oltre 40 ore di musica dal vivo, mentre le molteplici attività allestite nei circa 700.000 metri quadrati dell’area del parco consentiranno a migliaia di appassionati di continuare a vivere un’esperienza unica in uno delle più grandi manifestazioni rock del panorama mondiale.

Heineken Jammin’ Festival 2010 si avvarrà quest’anno della collaborazione di Mtv, Virgin Radio e delle altre emittenti del gruppo Finelco.

Un marchio diventato negli anni una garanzia, quello di Heineken Jammin’ Festival, che in tutte le sue edizioni ha portato in Italia gli artisti più famosi del mondo – da Bon Jovi ai Rem, dagli Iron Maiden agli Aerosmith, dai Metallica a Marylin Manson, dai Muse agli Oasis, ai Red Hot Chili Peppers, ai Placebo fino all’ultimo concerto italiano dei Police nel 2008 – e quelli più apprezzati in Italia, a cominciare da Vasco Rossi (headliner già della prima edizione, nel 1998) per continuare, tra gli altri, con Zucchero, Elio e le Storie Tese, Subsonica, Carmen Consoli, Timoria, Elisa, Marlene Kuntz.

Ma Heineken Jammin’ Festival, da sempre, non è solo musica: nell’area del Parco San Giuliano di Venezia verranno allestite infatti aree tematiche di intrattenimento che consentiranno agli appassionati di vivere l’atmosfera dell’evento anche attraverso lo sport, il relax e il divertimento. Quest’anno ai campi da calcetto, pallavolo e basket  si affiancheranno l’area Beach con ombrelloni e sdraio, la Customization Area, dove a disposizione del pubblico ci saranno professionisti del  body e nails painting, make up “artistico”, tatuaggi all’hennè, extention, personalizzazione di sneakers e tshirt a cui si aggiungerà un’area interamente dedicata agli amanti dei graffiti, l’immancabile Store Heineken ma anche una Water War Area, dove due squadre avversarie si potranno sfidare in vere e proprie battaglie a suon di gavettoni, e infine un…miraggio: verrà messa a disposizione del pubblico anche una pista di pattinaggio sul ghiaccio, ovviamente sintetico. 

Al camping potranno accedere soltanto i possessori dei ticket validi per l’intera durata del Festival.

Prezzi

·                                                                     Giornata singola: 50 euro più diritti di prevendita.

·                                                                     Abbonamento tre giornate: 130 euro più diritti di prevendita solo per le giornate del 3-4-5 luglio e del 4-5-6 luglio.

·                                                                     Abbonamento quattro giornate: 160 euro più i diritti di prevendita.

I biglietti sono in vendita via internet su Ticket One e presso tutti i punti vendita, rivenditori autorizzati e i sistemi di vendita di Ticket One, Lottomatica, Teleart, Verona Box Office, Charta, Booking Show, Nuovo Box Office Firenze, Circuito Green Ticket Orbis (Roma), Zenith Friuli, Unicredit.

Apertura cancelli ore 10.00

Condividi.