Home Festival 2015, la sesta edizione a Treviso dal 3 al 6 settembre

home-festival-2015-sesta-edizione-treviso-settembre

Sono state annunciate ieri durante il Medimex di Bari le date dell’Home Festival 2015, la manifestazione di Treviso che tornerà per la sua sesta edizione da giovedì 3 a domenica 6 settembre 2015.
A darne notizia l’organizzatore Amedeo Lombardi durante il summit per discutere degli “holiday festival”, annunciando con orgoglio di non temere la sfida dei grandi festival: “vogliamo davvero portare nomi altisonanti a Treviso“.
L’edizione 2014 dell’Home è stata un successo, superando lo scoglio dell’introduzione del biglietto d’ingresso (seppure simbolico di soli 5 euro) e riuscendo a coinvolgere 62.000 paganti nel corso delle quattro giornate di festival. “Siamo sicuri di quello che siamo, di come lo facciamo, di essere gli unici e, modestia a parte, i migliori in Italia“, aveva dichiarato Lombardi una volta chiusi i battenti della quinta edizione, con l’orgoglio di essere riusciti a creare un momento di aggregazione, crescita sociale e culturale, e anche di sviluppo e crescita economica, seppur con lo sguardo già rivolto al futuro, a coronare l’obiettivo di realizzare un festival vero e internazionale.
E così la macchina organizzativa è già in moto, a dieci mesi dall’apertura dei cancelli. Dopo aver presentato il progetto al Salone dell’Innovazione Musicale di Bari, Lombardi girerà le capitali europee per formare il network internazionale che sosterrà il progetto, dagli incontri con gli sponsor alle consultazioni logistiche con i capi del Sziget, alle trattative con le agenzie di band di alta caratura a livello globale, per alzare ulteriormente l’offerta qualitativa dell’evento.

Il lungo percorso organizzativo di quello che si sta consacrando come una punta d’eccellenza e un fulcro culturale nel nostro paese passa anche per la collaborazione con le autorità locali, partendo proprio da un vertice con il Comune di Treviso: “Per organizzare un festival internazionale abbiamo bisogno di chiarire per tempo con le autorità tutte le nostre esigenze, evitando restrizioni e limiti anacronistici che potrebbero danneggiare il buon esito della manifestazione,” spiega l’organizzatore. “Siamo ad un punto di non ritorno: Treviso può essere la sede del primo grande festival italiano di cultura e arte giovanile, ma c’è bisogno della collaborazione, dell’entusiasmo e della professionalità di tutti“.

Il cammino verso l’Home Festival 2015 già prevede delle tappe intermedie, con l’inaugurazione ufficiale delle iniziative rimarcata da una serata a Bassano del Grappa (Vicenza) a metà dicembre insieme a un dj di fama internazionale. Confermata anche per quest’anno la presenza al Salone del Mobile di Milano, dal 14 al 17 aprile 2015, e poi l’ “Elvis Day“, che dal 12 al 14 giugno 2015 si terrà in centro a Treviso, seguito da una lunga promozione estiva, che quest’anno si svilupperà in un vero e proprio tour per tutta Italia.
Infine,” conclude romanticamente Lombardi, “a settembre torneremo tutti a casa, nella nostra Home.” La stessa casa per cinque anni si è dimostrata un porto più che accogliente per i suoi tanti ospiti.


Condividi.