[Industrial] Einsturzende Neubauten – Strategies Against Architecture IV (2010)

/5
http://www.neubauten.org/http://www.mute.com/ Quarto titolo della serie Strategies, consuetudine compilativa alla quale gli Einsturzende Neubauten ci hanno abituati fin dal lontano 1984. Come sempre in questi casi, il doppio cd non esce per la loro etichetta privata Potomak bensì per la più potente Mute Records, label storica del complesso. Gli anni che la compilation prende in esame

http://www.neubauten.org/
http://www.mute.com/

Quarto titolo della serie Strategies, consuetudine compilativa alla quale gli Einsturzende Neubauten ci hanno abituati fin dal lontano 1984. Come sempre in questi casi, il doppio cd non esce per la loro etichetta privata Potomak bensì per la più potente Mute Records, label storica del complesso. Gli anni che la compilation prende in esame sono gli ultimi, dal 2002 sino ad oggi.

Una buona panoramica sul recente stato dell’arte di una delle più importanti band degli ultimi trent’anni, tuttora contesa fra reminiscenze industrial, più recenti afflati romantico/sinfonici e vecchie modalità improvvisative (sono presenti alcuni brani live). Da segnalare almeno la veemenza di “Waiting For The Call” e la morbidezza di “Ein Leichtes Leises Sauseln”, che ben rappresentano le due dimensioni entro le quali Blixa e compagni tuttora si dibattono. Solo per cultori del verbo, però, ché anche per i nuovi adepti sarebbe preferibile iniziare a conoscere il gruppo tedesco tramite gli album storici o, addirittura, attraverso gli ultimi, bellissimi “Alles Wieder Offen” (2007) e “Jewels” (2008).

Stefano Masnaghetti

Condividi.