Iron Butterfly morto il chitarrista Larry Reinhardt

E’ morto martedì 2 gennaio, all’età di 63 anni, Larry Reinhardt, ex chitarrista degli Iron Butterfly. Per ora poco si sa sulle effettive cause del decesso; quel che è noto è che il musicista era stato ricoverato alcuni giorni fa in ospedale a causa di un’infezione, la quale si era aggravata costringendo i medici a ricoverarlo in terapia intensiva il primo gennaio. Reinhardt entrò nel gruppo statunitense, fra i più importanti del movimento psichedelico originario, come sostituto di Erik Brann, in tempo per partecipare alla stesura di “Metamorphosis“, quarto studio album della band uscito nel 1970. Quando gli Iron Butterfly pubblicarono il loro più grande successo nel 1968, “In-A-Gadda-Da-Vida” (storpiatura lisergica di “In The Garden Of Eden“), i cui 17 minuti della title track sono entrati nella leggenda, Larry non c’era ancora.


E la permanenza del chitarrista nel gruppo autore di quel capolavoro fu comunque breve, tanto che dopo il primo split dei Butterfly, avvenuto nel 1971, Reinhardt assieme al bassista Lee Dorman fondò i Captain Beyond, autori di almeno un grande album, il primo e omonimo del 1972. Riguardo agli Iron Butterfly, essi sono ancora attivi, nonostante i continui scioglimenti avvenuti nel corso dei decenni e la line – up sempre instabile. Non sono però mai più riusciti a bissare il successo del loro brano simbolo, che potete ascoltare in versione integrale qua sotto.


Condividi.