Jovanotti a Padova, concerto prima sospeso poi ripreso, è polemica

Un violentissimo nubifragio ha forzatamente interrotto dopo poco meno di tre canzoni il concerto di Jovanotti a Padova previsto sabato 13 luglio 2013. Dopo due ore di pausa forzata e dopo che molte persone avevano lasciato lo Stadio certe che lo show fosse stato annullato, la serata è ripresa intorno alle 23:15. In rete è già rovente polemica, moltissimi i messaggi postati sulla pagina dell’artista che chiedono un rimborso o se non altro la ripetizione dell’evento. Nell’attesa di comunicazioni ufficiali da organizzatore e staff dell’artista, questi sono tre estratti presi da Facebook e postati da chi era presente all’Euganeo.

Update lunedì 15 luglio: la testata Rockol ha intervistato sia l’artista, sia il responsabile del management di Jovanotti stesso. Ai link indicati le dichiarazioni ufficiali rilasciate dai protagonisti.

<<è stato detto chiaramente che il concerto era anullato. siamo state mandate a casa in modo anke molto sgarbato…. fradicie, letteralmente, e con il cuore pesante ce ne siamo tornate a casa, io, mio nipote, mia sorella appena arrivata dall’America con sua figlia, super eccitata di poter finalmente vedere dal vivo Lorenzo… appena arrivate a casa, abbiamo scoperto che il concerto sarebbe ripartito in breve…siamo risaliti in macchina tutti e abbiamo ripercorso la stessa strada che abbiamo fatto questa mattina alle dieci… per arrivare all’uscita dello Stadio Euganeo e trovarla bloccata dalla polizia che ci ha impedito di riavvicinarci allo Stadio, nonostante avessimo ancora il biglietto del parcheggio e i biglietti del concerto…ogni uscita stradale che portava allo Stadio era bloccata e non ci e’ cosi’ stato possibile rientrare a goderci anche se lo sarebbe stato in modo parziale, cio’ per cui abbiamo pagato, non solo…cio’ per cui abbiamo atteso per tanti mesi e oggi per tante ore, prima sotto un sole cocente e poi sotto una pioggia torrenziale… ti seguo da 20 anni , e questo da te come artista, ma soprattutto come UOMO non me lo sarei mai aspettato.>>

<<Sbaglio o una voce trasmessa verso tutto lo stadio diceva che il concerto era stato sospeso definitivamente? Perché allora ti sei ripresentato sul palco alle 23?>>

<<Il concerto di questa sera a Padova….doveva essere rimandato!!!! Lorenzo…altro che messaggi di twitter dove scrivi che il tuo pubblico è il più bello del mondo…certo che lo è ma questa sera è stato preso in giro da te e dalla tua produzione. Come si fa a riprendere il concerto alle 23.10 dopo il nubifragio che c’è stato e dopo che avevi suonato solo due canzoni e mezzo? E tutte le migliaia di persone che se ne sono andate via? Altro che lo riprendiamo per voi, per voi pubblico…direi che il vero pensiero era riprendiamo il concerto per non ridare indietro i soldi al pubblico più bello del mondo o dover fare una nuova data…. Beh, la prossima volta che piove durante un concerto forse un bella scossa mentre canti sarebbe l’ideale…poi vedremo se riprendi il concerto per il tuo pubblico più bello del mondo. Va là…va là…>>

L’artista su Twitter ha tuttavia inviato ripetutamente messaggi durante la serata e lo stop del concerto, qui uno screenshot provvisorio dell’account.

jovanotti-concerto-padova-twitter

Condividi.