Lady Gaga Milano 2 ottobre 2012 scaletta della serata

Il concerto di Lady Gaga al Forum di Assago (Milano) del 2 ottobre 2012 è stato l’evento pop dell’anno. La scaletta della serata ha visto esibirsi i The Darkness (autori di una breve setlist da best of) prima della star del momento, che ha proposto tutte le sue hit più celebri contornata da una mostruosa scenografia, con tanto di castello, un sacco di comparse e ballerini, set luci clamoroso e uno spazio dedicato antistante lo stage popolato dai suoi fans più caldi. Il ritorno di Gaga in Italia ha dovuto fare i conti con lo sciopero dei mezzi pubblici, che hanno costretto il numeroso pubblico (l’evento è sold out da mesi) ad arrivare alla location con auto o altri mezzi più o meno di fortuna. I The Darkness hanno fondamentalmente saccheggiato “Permission To Land” (“Get Your Hands Off My Woman”, “Love Is Only a Feeling”, “I Believe in a Thing Called Love” tanto per fare dei nomi), esaltando i relativamente pochi presenti e facendo saltare i monsters assiepati nel pit davanti al palco. Applausi di rito e lungo countdown in attesa della Lady oggigiorno più chiacchierata del biz. Nessuno vuole perdersela, nemmeno i cosiddetti vip che affollano le tribunette riservate (di cui vi cercherete i nomi altrove perché non ce ne frega nulla di scriverli).
Nonostante un piccolo ritardo per problemi tecnici, quando lo show parte è il pandemonio assoluto: grida isteriche e volumi altissimi, per quello che è uno spettacolo colossale che va ben oltre un semplice show pop (chissà cosa sarebbe stato in uno stadio, sic, ndr). Momenti rock, dance tazzaura, situazioni più intime (poche in verità) e un sacco di apprezzamenti per il “suo” pubblico italiano da Lady Gaga, che non si dimentica nemmeno un classico: canta dal vivo prendendo anche qualche stecca ma senza utilizzare playback di alcun tipo, facendo capire che la propria legacy è solo agli inizi. Conquista ancora di più i presenti (qualora ce ne fosse bisogno) con una maglietta, sfoggiata nella seconda metà di set, che recita “Italian Pride” e cambiando “Americano” con “Italiano”, esibendosi inizialmente su un cavallo meccanico, finendo poi nel tritacarne e utilizzando bene il megacastello allestito a fondo palco. Serata entusiasmante, la aspettiamo presto in una location ben più capiente e che soddisfi il prima possibile le migliaia di fans rimasti senza biglietto per questa sera.

Scaletta Lady Gaga: Highway Unicorn (Road to Love), Government Hooker, Born This Way, Black Jesus † Amen Fashion, Bloody Mary, Bad Romance, Judas, Fashion of His Love, Just Dance, LoveGame, Telephone, Heavy Metal Lover, Bad Kids, Hair, Princess Die, Yoü and I, Electric Chapel, Americano, Poker Face, Alejandro, Paparazzi, Scheiße, The Edge of Glory, Marry the Night.

Stefano Masnaghetti


YouTube

Condividi.