MEI, questo weekend la tredicesima edizione

Tra Woodstock e libertà d’informazione, torna a Faenza (27, 28, 29 novembre 2009) il Meeting degli Indipendenti. Centinaia di artisti ed espositori, convegni e premi per le migliori produzioni

Bologna – Il Mei – Meeting degli Indipendenti giunge quest’anno alla sua tredicesima edizione e si conferma come l’unico festival delle produzioni musicali e culturali indipendenti in Italia. L’edizione 2009, anche quest’anno sostenuta inoltre dall’assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, si terrà a Faenza dal 27 al 29 novembre.

I dati della scorsa edizione, destinati ancora una volta ad essere superati, parlano di oltre 30 mila presenze nei tre giorni, 400 espositori, 300 artisti live, 350 videoclip in concorso per il “Pivi” – Premio Italiano Videoclip Indipendente, 150 giornalisti accreditati, oltre 100 tra convegni e workshop, e la presenza di centinaia di operatori del settore, artisti, festival e fiere dall’estero, senza contare il sold-out al Teatro Masini  di Faenza per tutte e tre le serate, e un ritorno economico valutato intorno ai 3 milioni di euro per il territorio. Il Mei (ideato e organizzato da Giordano Sangiorgi) rappresenta quindi un appuntamento imperdibile per produttori e discografici, e per le migliaia di giovani musicisti e appassionati di musica che ogni anno vi trovano visibilità, novità, spunti di riflessione e occasione di confronto e di scambio.

L’edizione numero 13 si aprirà ufficialmente Sabato 28 novembre alle h 9,30 presso la Sala Convegni della Fiera di Faenza, con l’inaugurazione alla presenza del ministro per la Gioventù Giorgia Meloni e assessori da tutta Italia. In questa occasione verrà presentato il cd “Aie d’Italia”, la compilation ufficiale del Mei 2009 con una quarantina circa di brani cantati in dialetto provenienti da ogni parte d’Italia e realizzati da artisti della nuova scena indipendente, tra i quali Teresa De Sio e Davide Van De Sfross, a testimonianza dell’attenzione del Mei per lo sviluppo delle tradizioni regionali e territoriali.
Questa edizione sarà caratterizzata da grandi eventi live, incontri e tantissime iniziative come l’unica notte bianca indipendente italiana sabato 28 novembre con “Un palco per l’Abruzzo” con Alessandro Benvenuti e gli Indipendenti per l’Abruzzo, Federico Poggipollini, Vega’s, Her, Khorakhanè, Enrico Fink e tanti altri nel centro storico di Faenza, l’isola di Woodstock, per rivivere le emozioni dei ‘3 days of peace & music’ che hanno fatto la storia. Presenti ospiti come Tying Tiffany, una delle più famose Suicide Girl italiane e gli Statuto. Come ogni anno, il Mei punta la sua attenzione su temi di grande attualità come la libertà di informazione, con i premi a Current Tv, Radio Regio Stereo e Tele Radio Jato e a convegni di grande spessore come “Il paese è reale. Che la festa cominci” a cura di XL con Manuel Agnelli degli Afterhours, Niccolò Ammaniti con il suo nuovo romanzo,  il gruppo teatrale dei Santasangre, alcuni disegnatori della Marvel Comics, il direttore marketing del coraggioso canale Current Tv Paolo Lorenzoni e tanti altri ospiti. A fare da colonna sonora al Mei 2009 sarà “Non scappo più”, il brano del cantautore Ciri Ceccarini – già autore della colonna sonora dell’ultimo Genova Pride 2009 – per testimoniare la solidarietà del Mei contro l’omofobia dilagante.

Venerdì 27 e Sabato 28 novembre il Teatro Masini di Faenza ospiterà i grandi concerti del Meeting degli Indipendenti, ad ingresso gratuito e aperti a tutti.
Come da tradizione la rassegna si aprirà Venerdì 27 con l’Anteprima Mei al Teatro Masini in diretta su Radio Rai 1, serata in cui si esibiranno Niccolò Fabi con il suo nuovo disco, Paolo Belli & Marcosbanda che riceveranno il premio Siae per l’impegno sociale, Samuel Katarro e i premiati del Pimi 2009 (Premio italiano musica indipendente): Dente, Zu, Beatrice Antolini, Calibro 35, Manuel Agnelli, Enrico Gabrielli, Dorian Gray, Mariposa e Giancarlo Frigeri. La Il secondo appuntamento al Teatro Masini è Sabato 28 novembre con “Canti Randagi”, un omaggio a Fabrizio De Andrè con importanti artisti indipendenti italiani con un saluto e video contributo in esclusiva per il Mei di Cristiano De Andrè. Si esibiranno John de Leo e i Bevano Est, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Riccardo Tesi, Elena Ledda e tanti altri ospiti. La serata andrà in diretta radiofonica nazionale sui circuiti di Radio Popolare Network.
Oltre al Pimi, che verrà consegnato il Venerdì 27 novembre al Teatro Masini, gli altri premi speciali verranno assegnati dalla rivista Il Mucchio (il premio Fuori dal Mucchio per il miglior album d’esordio a Samuel Katarro), dalla rivista specializzata Musica&Dischi per la migliore opera prima, e dalla Siae.

Domenica 29 novembre alle h 14,30 si terrà il PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente, il più importante riconoscimento per il videoclip indipendente in Italia con oltre 350 partecipanti, condotto da Andrea Rivera con testimonial d’eccezione come  gli Zero Assoluto e Ricky, il protagonista di Videocracy. A seguire si terrà “Il Mei non è un paese per vecchi – Riflessione sulla musica indipendente e il suo rapporto con le giovani generazioni”, un dibattito sul tema controverso del rapporto tra i giovani e la musica, all’interno del quale una giuria under 25 consegnerà i Premi Rivelazioni Indie Rock e Indie Pop a Don Turbolento, Banda Elastica Pellizza, Damien, Erica Mou, Deborah Petrina e La Fame di Camilla. Tra gli ospiti segnaliamo The Bastard Sons Of Dioniso che riceveranno il Premio Rivelazione Giovani del 2009 e  i Sick Tamburo che riceveranno un riconoscimento per aver dominato la Indie Music Like 2009, la classifica indipendente del Mei.

Novità del 2009 è il Palazzo delle Esposizioni, aperto nei tre giorni e ad ingresso gratuito, con esibizioni, premiazioni, mostre, proiezioni con MEI Jazz, MEI d’Autore, l’area World con Terre di Musiche, il premio Suoni di Confine, Laratro folk festival e tante altre iniziative. Venerdì 27 novembre si terrà un’importante Jazz Convention con esibizioni e interventi di settore per tutto il giorno, a seguire alle h 21,00 ci sarà l’inaugurazione di Terra di Musiche con gli artisti più rappresentativi della musica popolare italiana.

Tra i tanti presenti al Mei nelle giornate di Sabato 28 e Domenica 29 novembre ricordiamo: Ascanio Celestini, Massimo di Cataldo, Piotta, Marco Fabi, 99 Posse, Co’ Sang, Statuto, Radiodervish, Amari, Vallanzaska, Gang, The Hormonauts, Giovanna Marini, Eugenio Finardi, Lucariello, Alessio Bertallot, Giorgio Canali, Nobraino, Marco Rovelli, No Relax, Il Parto delle Nuvole Pesanti, 7 Grani, Roberta Di Lorenzo, Edda, Roberto Durkovic e i Fantasisti del Metrò, Luca De Nuzzo, Bud Spencer Blues Explosion e tanti altri ospiti.

Scopri tutto il programma su: www.meiweb.it

Condividi.