Mercoledì 21 luglio Stefano Bollani apre il Grado Festival

Prende il via la terza edizione del “Grado Festival Ospiti d’Autore”, la prestigiosa rassegna con la musica più apprezzata che dal 21 luglio al 3 agosto ospiterà cinque appuntamenti con alcuni nomi di spicco del panorama internazionale ed alcuni emergenti italiani. Mercoledì 21 luglio nell’incantevole cornice della Diga Nazario Sauro, la location mozzafiato che si affaccia sul mare, approderà il pianista milanese STEFANO BOLLANI, la stella più brillante del jazz italiano, consacratosi oramai a livello planetario.

L’atteso concerto che inaugurerà il “Grado Festival Ospiti d’Autore” vedrà il musicista italiano destreggiarsi sugli 88 tasti del pianoforte in sofisticate elaborazioni nate dalla condivisione di concentrazione, senso di responsabilità ed impegno artistico che contraddistinguono STEFANO BOLLANI, considerato dal pubblico e dalla critica un virtuoso fuori dal comune in cui la cosiddetta sregolatezza musicale convive con l’eleganza.
In un “piano solo” di BOLLANI tutto si fonde in un caleidoscopio sonoro ben articolato come un’ampia pittura ricca di simboli e ampie evidenze culturali. Presentare una scaletta del concerto è impossibile, “il piano solo” è una totale improvvisazione musicale sia per le doti dell’artista, ma soprattutto, come dice il Maestro Bollani “…perché il jazz è l’unica musica che contempla l’idea che ogni sera che sali sul palco ti metti al pianoforte e fai una cosa diversa…” e così con Bollani vengono fuori, in una manipolazione armonica, le cose più strane nate anche dalla sua voglia di divertirsi e di far divertire.

STEFANO BOLLANI è un talento eclettico, il che gli permette di muoversi, completamente a proprio agio, in differenti contesti. È, nello stesso tempo, pianista ispirato e versatile, ma anche intrattenitore garbato e ironico. Non sono passati molti anni da quando il pianista milanese sorprese il mondo del jazz italiano che da tempo non assisteva ad un esordio così clamoroso. Il suo modo di suonare il piano, anche in completa solitudine  – formula intrigante, ma rischiosa – rivelava  una  personalità musicale forte e profonda.  Dopo aver vinto il prestigioso referendum di Musica Jazz riservato ai talenti emergenti BOLLANI si è fatto apprezzare nei gruppi di alcuni “senatori” del jazz italiano, come Enrico Rava, Giovanni Tommaso e Roberto Gatto, ma ha preso presto la sua strada dimostrandosi pianista ispirato e sensibile nonché leader di progetti interessanti. In questa seconda veste è stato ascoltato spesso a Umbria Jazz, il festival musicale di maggiore qualità in Italia.

A Orvieto presentò “Abbassa la tua radio”, ispirato alle vecchie canzoni italiani degli anni ’30 e ’40: in quella circostanza si è rivelato anche intrattenitore coinvolgente e spiritoso. Lo stesso è accaduto a Perugia in “Guarda che luna”, ovviamente dedicato a Fred Buscaglione. Ancora a Umbria Jazz ha impressionato con i suoi recital di piano solo. Da ricordare anche il duo pianistico, a Orvieto, con Martial Solal.  Divertente e fresca “l’Orchestra del Titanic”. Sembra la carriera di un consumato artista già da decenni sulla scena, ma siamo ancora all’ inizio.

A fine 2009 è uscito per la ECM, “Stone in the water”, inciso a New York alla guida del suo abituale trio, con Jesper Bodilsen al basso e Morten Lund alla batteria. A febbraio 2010 è uscito il suo primo libri di spartiti che inaugura la collana Carisch Jazz, ed. Carisch, che sarà distribuito a breve in tutto il mondo. Il suo album per la ECM “Piano Solo” lo dimostra ancora una volta mettendo insieme senza fatica Prokofiev, Scott Joplin e i Beach Boys in un recital dove i guizzi dell’immaginazione sono accompagnati da un’incontenibile genialità.

Il palco della Diga Nazario Sauro di Grado prima di Bollani ospiterà un giovane pianista di Cervignano del Friuli, SILVIO BARTOLI, fattosi notare nel panorama della musica classica grazie all’album di debutto “In un giorno di pioggia”, realizzato raccogliendo una selezione delle prime composizioni per pianoforte scritte dal ventenne artista friulano.

I biglietti per il concerto sono ancora disponibili nelle prevendite autorizzate Azalea Promotion.

PREZZI DEI BIGLIETTI:
Poltronissima Gold        € 35.00 + diritti di prevendita
Poltronissima Numerata     € 30.00 + diritti di prevendita

Per maggiori informazioni:
AZALEA PROMOTION, tel. 0431 510393 – www.azalea.it – info@azalea.it

Condividi.