Midlake e Beach House a luglio a Milano

MIDLAKE
+
BEACH HOUSE

martedì 13 luglio 2010 – Milano – Magnolia
via Circonvallazione Idroscalo, 41
 Segrate (MI)
Ingresso 10 euro
Inizio concerti: Ore 22,00
Apertura porte: 19,00

Arrivano in Italia dopo anni di attesa i texani Midlake per presentare l’ultimo bellissimo album The Courage of Others, seguito dell’acclamato The Trials Of Van Occupanther considerato dalla stampa internazionale come uno dei migliori album del 2006.
Uscito in Italia a febbraio per Bella Union/ Cooperative Music, The Courage of Others ha riscosso ovunque un grande successo di pubblico e critica.

E’ ironico che l’album si intitoli “il coraggio degli altri”, perché è del loro coraggio che bisognerebbe parlare. Del coraggio di fare ciò che si sente intimamente giusto, del coraggio di essere fedeli al proprio spirito indipendente, del coraggio di ignorare le pressioni esterni ed interne nel conformarsi alle aspettative enormi. Il risultato di questo coraggio è il terzo album del quintetto texano. Se il lavoro precedente era stato fortemente influenzato dal dal pop rock dei primi anni 70 da Neil Young ai Fleetwod Mac, The courage of Others guarda invece al folk inglese delle fine degli anni 60 di band come Fairport Convention, Pentangle e Steeleye Span, dando vita quindi a un suono più cupo e misterioso e meno immediato di quello dell’album precedente.

Composta da cinque musicisti frequentanti la North Texas School of Music, la band esordisce nel 2001 con il primo Ep, Milkmaid Grand Army, che vende un migliaio di copie a livello locale. Nel 2004 vede la luce il primo vero album del gruppo, Bamnan and Slivercork, fortemente influenzato dalla psichedelia di band come Grandaddy e Flaming Lips, e prodotto in Inghilterra da Simon Raymonde (Bella Union), che li porta al successo e in tour in Europa.
Le sonorità psichedeliche del primo album vengono poi abbandonate nel secondo disco, The Trials of Van Occupanther , che riporta la band verso uno stile più vicino alle ballate folk rock degli anni settanta proponendo come prima fonte di ispirazione la musica di Neil Young, e di Crosby Still e Nash, e che consacra il quintetto ad un successo planetario grazie al trionfo dello splendido brano “Roscoe”, senza dubbio uno dei migliori del 2006.

Dopo questo album quindi le aspettative e l’attesa erano altissime e The Courage of Others non fa che confermare la grandezza, l’eleganza e il coraggio di una band assolutamente fuori dal tempo e dalle mode.

READ MORE:
http://midlake.net/
http://www.myspace.com/midlake

BEACH HOUSE

IL duo di Baltimore arriva a Milano per presentare il nuovo Teen Dream, album vivace e onirico che offre la band nella sua forma migliore consacrandola come punta di diamante del dream pop americano.

I Beach House  che conoscevate qualche tempo fa non sono più gli stessi, perchè le loro vite sono cambiate.
Quando Vittoria Legrand e Alex Scally sono tornati a casa, nella natìa Baltimora, erano spossati dalla fatica della vita in tour e dal  lungo viaggio in giro per il mondo. Eppure, in profondità, le loro energie covavano sotto la cenere, e le idee continuavano a nascere, sin da quando, nel 2008 era uscito “Devotion” il loro secondo album. Dalla primavera i due hanno cominciato a dar sfogo ai loro impulsi creativi, tappandosi in luoghi isolati per lunghi e pericolosi periodi di tempo. “Siamo le stesse persone di prima, ma questo album ha cambiato le nostre direzioni” afferma Legrand e continua “Fummo costretti a lasciar andare le persone e le cose a cui tenevamo come singoli”, “Eravamo catapultati in una giungla, ma avevamo tanta chiarezza in più, come mai ne avevamo avuta prima”.

Così Vittoria e Chris si chiudono in una chiesa sconsacrata di New York con il produttore Chris Coady (Yeah Yeah Yeahs, TV on the Radio, Grizzly Bear) e per un mese danno libero sfogo al processo creativo, riuscendo a tirare fuori i suoni e le visioni musicali che abitavano nella loro parte più intima e istintiva in una sorta di magica telepatia e complicità istintiva. La summa, il risultato di queste session è TEEN DREAM, pubblicato su etichetta Bella Union/ cooperative music (qui in Europa) e Sub Pop negli US, un album incredibilmente fisico e commovente che ha già riscosso il plauso della critica di mezzo mondo e che si presenta senza dubbio come il lavoro più riuscito e maturo della band. 

READ MORE:
www.myspace.com/beachhousemusic
http://www.beachhousebaltimore.com/

Informazioni al pubblico:
/www.circolomagnolia.it/
www.dnaconcerti.com
info@dnaconcerti.com – 0647823484

Condividi.