Mika al San Raffaele di Milano: una giornata dedicata ai giovani donatori e ai bambini

Lo scorso 3 dicembre Mika, star della scena musicale internazionale, ha visitato l’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano.

Mika è arrivato a Milano non per un concerto, un evento o un altro impegno lavorativo, ma appositamente per trascorrere una giornata particolare insieme ai piccoli pazienti del Dipartimento Materno Infantile e ai giovani donatori del Centro Donazioni di Sangue.

Durante il primo pomeriggio ha visitato il Centro Trasfusionale e Donazioni di Sangue, diretto dal Dottor Silvano Rossini: qui ha incontrato “a sorpresa” i giovani donatori dai 18 ai 25 anni e a sua volta ha donato il sangue. Ha invitato i ragazzi a continuare nel gesto solidale della donazione e a suggerirlo ai loro coetanei – si è poi trattenuto per foto e autografi.

Il resto della giornata si è svolto presso l’Unità Operativa di Pediatria e Neonatologia, diretta dal Professor Giuseppe Chiumello.

Mika si era preventivamente informato sulle condizioni di tutti i trentatré ricoverati per predisporre dei doni – giochi di vario tipo, musica, libri da colorare – che ha personalizzato uno per uno, con dei biglietti e dei disegni di suo pugno, in base all’età e al sesso dei giovanissimi pazienti.

Si è quindi trattenuto nella stanza dei giochi del reparto, con i bambini e con le loro famiglie, scartando i pacchetti, facendo foto e assistendo divertito a un balletto di alcuni di loro, su una delle sue canzoni.

Ai piccoli ricoverati che non potevano alzarsi dal letto ha consegnato personalmente i suoi regali.

Si è trattato di una giornata vissuta con semplicità e allegria, che ha unito, in un’occasione di festa, i pazienti, le famiglie, il personale medico e infermieristico: tutti colpiti da un gesto spontaneo, attento e di grande umanità.

 

Condividi.