Morborock 2013, rock emergente in Valtellina

morborock-2013-morbegno

Per il quarto anno l’open festival Morborock, che si tiene a Morbegno (Valtellina) apre una finestra sul rock indipendente italiano ed i migliori artisti locali. Organizzato da Lokazione in un luogo appropriato come la Colonia Fluviale, si svolge in due giorni, il 31 maggio e il 1 giugno e ospita quest’anno (venerdì) i milanesi Bachi da Pietra, con il loro rock’n’roll corazzato e mutante. Il quarto e recente album “Quintale” gioca con la progressione dei numeri e come gli altri spiazza e lascia storditi.
Insieme a loro, nel nutrito cartellone spiccano anche, sabato, i pisani Criminal Jokers e i bresciani Giuradei. E nuove proposte locali come Giorgie Ness, trio che fa capo alla giovane songwriter e chitarrista Giorgia d’Eraclea che è proprio di Morbegno e venerdì presenterà il suo primo EP “Noianess”. Un act interessante (con lei il batterista/tastierista Andrea De Poi e il bassista Samuele Franceschini) che con vitalità e leggerezza anche pop si muove tra rock anni 90 e testi originali in italiano, interpretati con insolito furore dalla voce di Giorgia.
Venerdì sul palco anche gli SNP, veterani della scena valtellinese molto noti anche a livello nazionale, propongono il loro thrashcore intelligente e corrosivo, come nell’ultimo album Valthellina, dedicato a vizi e virtù della provincia. Reggy Forenzi (voce, chitarra), Sergio Bianchini (batteria), Luca “Sceriffo” Berton (chitarra e voce), Pietro Rossi (basso) sono reduci dal successo dell’ultima tournée in Lettonia e pronti ad elettrizzare a dovere il pubblico del Morborock.
Sabato, dopo una cena musicale con LuLu Ja Ystävät (Finlandia) dalle 19, l’apertura sarà affidata al cantautorato poetic folk di Sbizza (Max Bevilacqua) e la Microrchestra. Poi, in rapida successione, Push Button Gently, Criminal Jokers e Giuradei.

Paolo Redaelli


Condividi.