Musicultura 2010: passano il quarto turno Ipercussonici e Radiolondra

Chiusa la prima fase della gara radiofonica di Musicultura 2010 sulle frequenze di Radio 1 Rai, accedono alle semifinali, insieme a Terrasonora, Gappa, Francesca Romana, Giancarlo Ingrassia, Humus e Jang Senato che hanno superato il turno nelle settimane precedenti, anche gli ultimi finalisti Ipercussonici e Radiolondra, scelti dal televoto del pubblico che si è chiuso da pochi minuti. Il pubblico tramite il televoto ha infatti decretato gli ultimi due semifinalisti assegnando a “Certe Volte” degli emiliani Radiolondra il 39,64% delle preferenze, mentre al ritmo travolgente di “Sicily” dei siciliani Ipercussonici il 25,34%.

Domani, sabato 8 maggio, parte la prima delle due semifinali, che si protrarrà fino a venerdì 14 maggio e che vedrà protagonisti all’interno del palinsesto di Radio 1 Rai ancora quattro brani, due dei quali tramite il televoto accederanno alla finalissima che si svolgerà il 22 maggio prossimo.

“Guardame” dei Terrasonora (a cui è abbinato il codice di televoto 899.03.03.36), “Mio fratello” dello psichiatra modenese Gappa, (899.03.03.37), poi Francesca Romana con “Il tuo nome e il veleno” (899.03.03.38) e “Per votarmi scrivi sì” di Giancarlo Ingrassia (899.03.03.39) si sottopongono dunque al televoto, che partirà alle 23.00 di stasera e che venerdì prossimo decreterà i primi due brani che si giocheranno nella finalissima la partecipazione alle serate finali di Musicultura del 18, 19 e 20 giugno 2010.

Per chi non è riuscito a superare la prima fase resta ancora aperta la possibilità di accedere alle serate finali. Tutti e sedici i brani, infatti, sono sottoposti al giudizio del COMITATO ARTISTICO DI GARANZIA, che sceglierà sei dei brani in concorso da portare allo Sferisterio di Macerata per le serate finali della XXI edizione di Musicultura del 18, 19 e 20 giugno. Il Comitato è composto da Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Lucio Dalla, Cristiano De Andrè, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Giorgia, Joumana Haddad, Dacia Maraini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Ettore Scola, Michele Serra, Daniele Silvestri, Paola Turci, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti e Lello Voce.

Nel frattempo è entrata nel vivo la programmazione degli Speciali dedicati a Musicultura 2010 su Rai Italia Radio (ex Rai International). Rossella Diaco sta passando in rassegna tutti i 16 finalisti della XXI edizione del festival, che possono così farsi conoscere dal grande pubblico e diffondere la loro musica oltre i confini nazionali. Le interviste potranno essere ascoltate tutti i mercoledì e giovedì fino al 20 maggio, nel corso di Taccuino Italiano (in streaming), alle 19.30, e la notte, alle 1.00 circa, in Notturno Italiano. Sono già andate in onda le prime puntate dedicate a Caraserena, Alessandra Falconieri, Gappa,  Terrasonora, Andrea Epifani, Giancarlo Ingrassia, Mocambo Swing e Francesca Romana, mercoledì e giovedì 12 e 13 maggio toccherà al quartetto Canemorto, Simona Gretchen, Humus e Jang Senato, mentre il 19/20 maggio, Serena Ganci, Ipercussonici, Sara Rados e Radiolondra.

La programmazione può essere seguita anche sul sito  www.international.rai.it. Rossella Diaco curerà poi anche la diretta radio, sempre per Notturno Italiano e Taccuino italiano, durante le serate finali di Musicultura il 18, 19, 20 giugno all’Arena Sferisterio di Macerata.

In attesa dell’uscita del CD compilation di Musicultura nei negozi di dischi, è possibile ascoltare tutti e 16 i brani in streaming sul sito di Radio 1 Rai, oltre che su quello di Musicultura. I brani possono inoltre essere scaricati gratuitamente, e legalmente, su www.downlovers.it.

I biglietti per le serate finali di Musicultura possono essere acquistati già da ora presso la Biglietteria dei Teatri di Macerata (Piazza Mazzini 10, tel. 0733.230735, boxoffice@sferisterio.it) e le filiali di Macerata della Banca Popolare di Ancona, in Corso Cavour 34 e via Giosuè Carducci 1. Tutte le informazioni su www.musicultura.it.

Condividi.