Nasce Machina Lab: il 10 dicembre evento allo Shakti Club di Pomigliano d’Arco (Na)

In occasione della nascita di Machina Lab (myspace.com/machinalab), venerdì 10 dicembre lo Shakti Club di Pomigliano d’ Arco (Na), ospiterà un imperdibile evento “collettivo”. A partire dalle ore 22, l’accogliente locale di Via dei Romani 11 sarà teatro del live set dei Cybersadic, del dj set di Rocco Tanjevic e della mostra fotografica di Ivan Caso (Khymeia Project). L’evento è ad ingresso gratuito.

La neonata Machina lab è una community attiva nella promozione e nella diffusione artistica in tutti i suoi aspetti, che siano essi musicali, figurativi o performativi. Nasce con l’impulso di creare nuovi spazi alternativi nella scena partenopea, “extraterritoriale ed extraterrestre”.
Più che ampia la rosa dei servizi offerti: organizzazione eventi, booking, management, media press, comunicazione web, produzione materiale audiovisivo e laboratori creativi.
Fanno parte di Machina Lab i Cybersadic ( www.myspace.com/cybersadix), i Khymeia Project (www.myspace.com/khymeiaproject), Dj Rocco Tanjevic ( www.myspace.com/roccotanjevic), Dj Blondie (www.myspace.com/djblondie10), Lester Wong e il fotografo Ivan Caso.

Cybersadic è un progetto di musica elettronica nato da un’idea di Alessandro Amoretti (voce e chitarra) e Luigi Ugolini (suoni, macchine e composizione). Con l’idea di praticare e diffondere un consumo libero e cosciente del piacere, e di combattere ogni organo di potere volto a monopolizzare qualsivoglia forma di cultura, piacere o violenza che sia, i due compongono i primi brani del progetto. Agli inizi del 2009 si aggiunge al progetto Ciro Leale (basso e chitarre rare) e successivamente Alessandro Gotti (dubmaster e backing vocal). Giunti per due anni di seguito alla fase finale di Italia Wave Campania,i Cybersadic calcano numerosi palchi della scena partenopea e non,condividendo palchi con : Almamegretta, Marta sui Tubi e Baustelle (Meeting del mare 2010).   Attualmente stanno lavorando ad un album autoprodotto.

Dj Rocco Tanjevic, attivo come dj dal 1997 ,e in giro per locali della scena partenopea
dal 2000, può essere considerato a tutti gli effetti importatore di un certo tipo di sonorità techno tipiche delle migliori discoteche tedesche. Tra le sue esperienze più importanti si annoverano presenze in locali come: Golden Gate, Madras, Havana, Dalila, Life, Phoenix, Lake, Sottovoce, Skalo506, Mouse, Dreamer, Rocknet, Velvet.

I Khymeia Project nascono una sera d’estate davanti ad un pc portatile e diverse birre doppio malto: dopo la prima sbronza insieme decidono di dare vita ad un progetto di musica elettronica contaminata a tutto campo, sia in lingua madre che in inglese.
Concetto cardine del gruppo è la fusione di stili ed elementi tradizionalmente diversi tra loro, fondendo tutte le modalità espressive incanalate nel vasto universo della musica elettronica.
Ne sono esempio i primi brani, di natura eterogenea, nei quali traspare il significato socio- comunicativo espresso talvolta tramite testi insoliti per il genere, di chiara ispirazione cantautoriale.
La filosofia e lo stile, anche grafico, del gruppo traggono ispirazione dalla scienza Alchemica, dove tutto si fonde e si trasforma; khymeia significa infatti “mescolanza” e assieme al suffisso arabo al, compone la parola al khymia.
I Khymeia si esibiscono dal vivo partecipando anche per due volte consecutive al Cremano Unplugged, ed. 2009 e 2010, dividendo il palco con Ricky Portera (ex Stadio e Lucio Dalla) e realizzando le colonne sonore di due video inchieste del giornalista Sandro di Domenico premiate dai committenti dell’Unione Europea e presenti sul sito internazionale CityLabTv.
Attualmente stanno lavorando all’uscita del loro primo Ep, registrato presso il Pink Rose Studio con la collaborazione del producer Ray Varvato.

10 Dicembre – dalle ore 22
Shakti Club Pomigliano d’Arco (Na)
Via dei Romani 11

Cybersadic live set
Dj Rocco Tanjevic
Mostra fotografica di Ivan Caso (Khymeia Project)

Ingresso gratuito

Condividi.