Neil Young Crazy Horse Americana esce domani

Esce domani Neil Young & Crazy HorseAmericana“, primo disco in 9 anni e nuovo album di Neil Young & Crazy Horse. I Crazy Horse sono Billy Talbot, Ralph Molina, Poncho Sampedro e Neil Young. “Americana” è una raccolta di classici folk americani. All’epoca, alcune di queste canzoni erano definite “protest songs” o “murder ballads” o semplicemente brani da cantare intorno ad un fuoco tramandati nel tempo per ognuno di noi come favole universali da narrare. Alcune di queste composizioni, come “Tom Dooley” e “Oh Susannah” sono state scritte nel 1800, mentre altre come “This land is your land” (con i versi originali cancellati e grandemente fraintesi) e “Get a job” sono dei classici folk del 20°secolo.

E’ anche interessante notare che “God save the queen”, l’inno nazionale inglese, è diventato anche una sorta di inno nazionale de facto prima della formazione degli Stati Uniti finché non è stato adottato l’attuale “The star-spangled banner”, il cui uso è stato riconosciuto nel 1889 e solo nel 1931 è diventato l’inno ufficiale americano. Ogni brano fa parte del tessuto musicale storico americano: le radici di quello che è comunemente ritenuto il songbook americano in termini culturali, nel senso che le canzoni sono un modo per tramandare informazioni e documentare il passato. Quello che unisce queste canzoni è il fatto che, nonostante rappresentino un’America che forse non esiste più, le emozioni e gli scenari al di là della musica sono ancora gli stessi di oggi con lo stesso impatto, se non addirittura superiore, di quasi 200 anni fa. I testi riflettono le stesse preoccupazioni di oggi ed hanno un significato ancora di valore per una società che si ritrova a dover gestire una crisi economica e culturale rilevante, soprattutto in un anno di elezioni. Americana è stato prodotto da Neil e John Hanlon con Mark Humphreys e progettato da John Hanlon con John Hausmann e Jeff Pinn. E’ stato registrato presso gli studi Audio Casa Blanca di John Hanlon.

Condividi.