Ostinati e Contrari: il progetto dell’associazione musicoterapica di volontariato la Stravaganza debutta a Milano

“ostinati e contrari”

spettacolo teatrale-musicale in omaggio alla poetica di fabrizio de andré

ideato e diretto da sebastiano filocamo

per l’associazione musicoterapica di volontariato la stravaganza onlus

con la partecipazione di Niccolò Agliardi – Paola Iezzi – Andrea Giops Gioacchini – Yukie Suzuki

da giovedì a domenica al Teatro Franco Parenti di Milano

anche ambra angiolini, claudio bisio e corinna agustoni danno il loro contributo a “ostinati e contrari”

Il progetto “Ostinati e Contrari”, spettacolo teatrale-musicale dell’Organizzazione di Volontariato “La Stravaganza”, ideato e diretto da Sebastiano Filocamo,  che debutterà al Teatro Franco Parenti di Milano (via Pier Lombardo 14) giovedì, 18 febbraio, dopo aver ricevuto il riconoscimento del Presidente della Repubblica, riceve oggi l’adesione di tre grandi personaggi dello spettacolo italiano: Ambra Angiolini, Claudio Bisio e corinna agustoni. Entrambi gli artisti partecipano idealmente sul palco grazie a un contributo audio che hanno registrato proprio per “OSTINATI E CONTRARI”.

Lo spettacolo (sono aperte le prevendite) sarà in cartellone  nel prestigioso teatro milanese fino al 21 febbraio. A condividere il palco con i performers (così l’associazione chiama le persone che si servono dalla loro attività) e con il coro, anche alcuni giovani artisti che hanno deciso di mettere a disposizione de La Stravaganza le loro capacità: il cantautore milanese Niccolò Agliardi, Paola Iezzi del duo Paola & Chiara e Andrea Giops Gioacchini, uno dei partecipanti della seconda edizione di XFactor e la cantante giapponese Yukie Suzuki.

Con “Ostinati e Contrari” l’Associazione “La Stravaganza” vuole testimoniare la lezione di vita di Fabrizio De Andrè (di cui ricorre il 18 febbraio il settantesimo compleanno) assumendo la sua poetica come punto di partenza per creare un’opera di denuncia sociale e culturale sui diritti civili e umani, il tutto attraverso un lavoro multimediale dove “integrare” è il verbo sul quale si regge lo spettacolo: integrazione tra le persone (diversamente abili, professionisti, operatori e volontari), integrazione tra le arti (musica, canto, poesia, recitazione, danza, immagine visiva).

Un’opera per scoprire attraverso i testi e la musica di De André le storie, le poesie, gli uomini, le donne, gli accadimenti, le fortune e le disgrazie, allargando la mente, il cuore e la voce. Il tutto racchiuso nelle undici canzoni scelte (riarrangiate per voci soliste e coro) che si intrecciano con immagini visive (prodotte da diversi video maker provenienti dallo IED di Milano), ciascuna delle quali rappresenta mondi umani differenti, figure e consapevolezze diverse, un luogo dove far incontrare gli esseri umani, la strada che li confronta, che li conforta, che li assolve, che li combatte e che li uccide. Quella strada che continuiamo a percorrere in maniera “Ostinata e contraria” per mostrare come la nostra “diversità” sia solo frutto dell’altrui paura e per promuovere attraverso l’integrazione delle arti anche quella tra gli esseri umani.

Come dal 1996 ad oggi, i progetti teatrali de “La Stravaganza” (Onlus attiva nella riabilitazione sociale e Culturale) richiedono la partecipazione attiva degli utenti, dei volontari e degli operatori in tutte le fasi della realizzazione del lavoro, costruendo ed elaborando i suoi progetti attraverso la collaborazione di professionisti che arricchiscono, grazie alle proprie competenze, le capacità motorie, espressive e vocali, sia individuali che del gruppo nella sua interezza.

Il progetto è realizzato con il patrocinio morale della Fondazione De Andrè Onlus  in co-produzione con il Teatro Franco Parenti, in collaborazione con il Parlamento Europeo, Ufficio di Milano, e con il  Patrocinio della Provincia di Milano, del Comune di Milano, della Fondazione Cariplo,  del Cral-Regione Lombardia e di molti altri enti che hanno storicamente appoggiato l’associazione sia a livello italiano che europeo.

La Presidenza della Repubblica ha conferito all’ associazione una medaglia come premio di rappresentanza per la passione e l’IMPEGNO CIVILE che quotidianamente hanno animato la realizzazione di questo  progetto artistico e sociale.

Il costo del biglietto è di euro 18,00 (posto unico) e il ricavato andrà a sostenere l’attività di riabilitazione gratuita proposta dall’associazione. Gli spettacoli inizieranno tutti alle ore 21,00 eccetto lo spettacolo di domenica 21 febbraio in scena alle ore 16.30. Per informazioni: Teatro Franco Parenti 02.599951. Biglietteria: tel 02.59995206 – biglietteria@teatrofrancoparenti.it Teatro Franco Parenti: www.teatrofrancoparenti.comwww.lastravaganza.it 

Condividi.