Pantera Rex Brown apre all’ipotesi di una reunion

Pantera

In una recente intervista a Sonic Excess, lo storico bassista dei Pantera Rex Brown ha aperto all’ipotesi di reunion di una delle metal band più affermate degli ultimi vent’anni. L’occasione per la chiacchierata è la pubblicazione del libro “Official Truth, 101 Proof: The Inside Story Of Pantera“, nel quale il musicista racconta diversi retroscena del quartetto e una visione personale di quanto vissuto in quegli anni.

Nell’intervista, Rex Brown racconta di rimpiangere il fatto che non sia ancora vivo il chitarrista Dimebag Darrell (assassinato l’8 dicembre 2004) e tutte le conseguenze portate dal fatto, partendo dal poter aver risolto i problemi personali insieme (“sarebbe stato bello entrare nella stessa stanza, sfogarci, andare in riabilitazione insieme e vedere come sarebbero andate le cose“) agli attriti ancora forti tra il frontman Phil Anselmo e Vinnie Paul, con il batterista che accusa da anni il cantante di essere stato il mandante morale dell’omicidio del fratello.

La risposta più importante, però, riguarda quella reunion data per probabile da diversi anni, e mai così vicina stando alle dichiarazioni di ex componenti: “Chi sostituirebbe Dimebag? Chi sarà in grado di suonare la sua musica? Ci sono diversi ottimi musicisti in giro, e abbiamo molte offerte sul tavolo, ma fino a quando Vinnie e Phil non faranno la pace, non lo so. Ma mai dire mai: io e Phil aspettiamo a braccia aperte Vinnie, sta a lui fare il primo passo per fare qualcosa insieme. Ma non credo sia una cosa affrontabile nell’immediato“.

La notizia arriva con una tempistica perfetta: proprio nel 2013, infatti, si celebra il decennale dallo scioglimento dello storico gruppo. L’ultima release ufficiale, la ristampa di “Vulgar Display Of Power, risale al 2012.

Condividi.