“Pianeta Proibito”, il musical rock con Lorella Cuccarini, a Padova il 18-19 febbraio

PIANETA PROIBITO ROCK MUSICAL
18 e 19 febbraio 2010 ore 21,00
GRAN TEATRO  – Padova

Pianeta Proibito Rock Musical
di BOB CARLTON
uno spettacolo di LUCA TOMMASSINI con LORELLA CUCCARINI e ATTILIO FONTANA PIETRO PIGNATELLI con i TALENTI di X-FACTOR

Le grandi hit dagli anni ‘50 ad oggi, un format di Bob Carlton che ha collezionato record in tutto il mondo, la bellezza di Lorella Cuccarini, i talenti di X-Factor e molto altro: è il Pianeta Proibito Rock Musical, spettacolo che sarà in scena al Gran Teatro di Padova, per le uniche due repliche del Nord-Est, il 18 e il 19 febbraio.

Un viaggio nel futuro che inizia dal foyer del teatro, uno spettacolo unico e interattivo, un intreccio visionario e divertente dove il genio di William Shakespeare incontra i miti del rock; è questa la nuova ed originale versione de “Il Pianeta Proibito Rock musical” di Bob Carlton, riadattato e diretto da Luca Tommassini, che ha unito un grande team creativo e un cast artistico d’eccezione: prima fra tutti Lorella Cuccarini, regina incontrastata del musical italiano, al suo atteso ritorno sulle scene, affiancata da Attilio Fontana in un’inedita versione rockabilly. I due protagonisti saranno affiancati da Pietro Pignatelli e dai grandi talenti delle tre edizioni italiane di X Factor: Chiara Ranieri, Antonio Marino, Enrico Nordio, Francesca Ciampa e Ilaria Porceddu. Lo spettacolo sarà arricchito dalla partecipazione virtuale di Morgan, Mara Maionchi e Francesco Facchinetti e dalla partecipazione amichevole di Rosanna Vaudetti.

Partendo dall’originale musical dell’88, un inedito e sperimentale mix di citazioni shakespeariane e trascinanti successi rock degli anni ’50 e ’60, la nuova versione diretta da Tommassini, accettata e condivisa da Carlton, riprende non solo i grandi classici del rock, arrangiati in una veste rinnovata ed insolita, ma attinge anche alle nuove sonorità contemporanee. Da Elvis Presley a Bjork, dai Beach Boys a Michael Jackson, da Jerry Lee Lewis a Coolio, dai Rolling Stones ai Prodigy, un eclettico mondo musicale riproposto in modo assolutamente originale grazie agli arrangiamenti di Roberto Tucciarelli.

Innovative e sorprendenti anche le soluzioni sceniche, grazie alle proiezioni in 3D, per la prima volta utilizzate in uno spettacolo italiano, una tecnologia di ultima generazione capace di animare la scena di presenze virtuali.Irrompono così nello spettacolo Morgan, che si materializza come una forza oscura del male cantando una versione da lui arrangiata appositamente per lo spettacolo di Sympathy for the Devil dei Rolling Stones, Mara Maionchi nelle vesti della prima donna presidente degli Stati Uniti e Francesco Facchinetti, moderno narratore shakespiriano, che come in Romeo + Giulietta di Baz Luhrmann, diventa giornalista delle news.

Il Pianeta Proibito è un viaggio emozionale, un’avventura spaziale che vede co- protagonista anche il pubblico, passeggero di questa strana crociera; un viaggio a bordo di un’astronave ipertecnologica che, imbarcati anche gli spettatori, viene risucchiata dal misterioso pianeta di Shakespiria. Creato dalla mente del folle scienziato Prospero (Pietro Pignatelli), Shakespiria è il luogo più romantico in assoluto, ispirato alle atmosfere del teatro dell’ottocento oltre che a Shakespeare, un posto che ritrova i tratti più poetici del passato.

I personaggi, sospesi fra toni poetici e sfumature della commedia, danno vita a momenti di grande intensità così come a situazioni esilaranti. Un divertimento che coinvolge anche il pubblico chiamato, sin dal foyer, ad essere passeggero di questa crociera spaziale che culmina in una festa finale con tutto il cast per festeggiare il ritorno sulla terra.

“Il Pianeta Proibito” di Bob Carlton, ispirato all’omonimo film cult del 1956 diretto da Wilcox, nasce a Londra nel 1988 da un gruppo di teatro sperimentale per poi essere trasferito, grazie al successo ottenuto, nel West End dove rimane in scena fino al 1993. Per due anni di seguito vince il prestigioso “Oliver Award” come miglior musical, battendo un kolossal come “Miss Saigon” e ottiene un enorme successo nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in varie parti del mondo.

Per gli studenti universitari è a disposizione una tariffa ridotta a soli 15 euro: un’occasione preziosa per assistere ad un suggestivo musical ad un prezzo accessibile.

I biglietti, a partire da € 27,50, salvo eventuali commissioni, sono in vendita online al sito www.granteatropadova.it e presso Coin Ticketstore Padova e Treviso, Boxoffice, Primi alla Prima (Banca del veneziano, BCC del veneto, Casse rurali trentine), Cariparo, Unicredit, Ticketone, e Charta.

Per informazioni www.granteatropadova.it e infoline al 0498644888

Condividi.