Ravi Shankar è morto ieri all’età di 92 anni

ravi-shankar-morto-92-anni

Ravi Shankar è morto a San Diego in California, il decesso è avvenuto ieri sera e l’artista aveva 92 anni. Le sue condizioni di salute erano peggiorate in seguito a una recentissima operazione al cuore dalla quale l’uomo non si era ripreso bene. L’icona della world music, massimo responsabile per la diffusione del sitar nella musica contemporanea e per aver dato popolarità alle sonorità indiane, aveva ispirato tra gli altri George Harrison dei Beatles, che aveva soprannominato Ravi Shankar il padrino del sitar (“The Godfather Of Sitar“). Shankar partecipò agli importantissimi festival degli anni sessanta di Monterrey (67) e Woodstock (69), mentre insieme ad Harrison organizzò il Concerto per il Bangla desh nel 1971, che fu in assoluto il precursore di tutti gli eventi benefici di massa organizzati per fini benefici negli anni successivi.


YouTube

Condividi.