Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana a Padova il 20 marzo

RENZO ARBORE e L’ORCHESTRA ITALIANA
Sabato 20 Marzo 2010 ore 21,00
GRAN TEATRO – Padova

È semplicemente la storia della TV e della musica in Italia: Renzo Arbore assieme all’Orchestra Italiana sarà in concerto al Gran Teatro di Padova sabato 20 marzo. Quello tra Arbore e la musica italiana è un rapporto amoroso che dura da decenni e che passa attraverso il jazz, la canzone italiana e quei geniali prodotti televisivi che furono “Quelli della notte” e “Indietro tutta”.

Il concerto è un viaggio nella musica: Arbore e l’Orchestra Italiana si divertono e fanno divertire, proponendo tutte quelle grandi canzoni che in fin dei conti non fanno che raccontare questa vicenda artistica unica.
“Il clarinetto” e “Ma la notte” sono solo due di quei grandi successi che sorpresero l’Italia, diventando dei veri e propri fenomeni sociali.

Per risalire agli albori dell’amore di Arbore per il jazz in generale, e per il clarinetto in particolare, bisogna partire da quando, trasferitosi dalla città di Foggia che gli ha dato i natali, giunse a Napoli, dove frequentò il quartiere americano. Non è un caso che Renzo si definisca ancora oggi, dopo una lunga carriera costellata di successi radiofonici, televisivi e cinematografici, “semplicemente” un clarinettista jazz. Sull’onda di 800.000 copie di dischi venduti della hit “Ma la notte” (celebre sigla televisiva dell’omonima trasmissione TV), a cui segue a ruota l’Album “Meglio dal vivo che dal morto” che vende 500.000 copie, nel 1986 “Il Clarinetto” diventa una canzone, facente parte del suo secondo album da cantautore (“Prima che sia troppo tardi”, che segue “Ora o mai più, ovvero cantautore da grande”, col quale esordì nel 1981).

Parte poi la sfida di portare musica di qualità in televisione e nasce “D.O.C.”, striscia quotidiana condotta da Gegè Telesforo e Monica Nannini, con ospiti rigorosamente dal vivo. Un anno dopo trasforma il programma in un club notturno dove jazz, soul e la musica di qualità in generale sono assolute protagoniste in uno swing televisivo collocato nella sua fascia oraria preferita.
Tra un successo televisivo e l’altro prende il largo la carriera musicale e i successi internazionali: nel 1991 fonda L’Orchestra Italiana con quindici grandi solisti per valorizzare la canzone napoletana classica restituendo dignità, tra l’altro, al mandolino. Il debutto internazionale avviene al Montreaux Jazz Festival presentato da Quincy Jones. Ne nasce un’esperienza anche internazionale unica in Italia, nella quale comicità, jazz e canzone italiana si fondono insieme conquistando un vastissimo ed eterogeneo pubblico.

I biglietti, a partire da € 34,50, sono in vendita on line al sito www.granteatropadova.it e presso Coin Ticketstore Padova e Treviso, Boxoffice, Primi alla Prima (Banca del veneziano, BCC del veneto, Casse rurali trentine), Cariparo, Unicredit, Ticketone, e Charta.

Per informazioni www.granteatropadova.it e infoline al 0498644888

Condividi.