Rumatera terzi in classifica su YouTube

RUMATERA

Il fenomeno “veneto” dell’anno… diventa “nazionale”

Dopo cheIl trio medusa e’ impazzito per loro

Tanto da usare stralci dell’ultimo disco per i jingle della loro trasmissione su RADIO DEEJAY

Dopo il riconoscimento popolare dell’Heineken (quarti nella classifica della giuria popolare del Festival 2010)

A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del loro video

Su YOU TUBE

si posizionano

TERZI in classifica

Tra J AX, Shakira e Neffa…

E migliaia di contatti su FACEBOOK

Il video è tratto dal loro nuovo disco

71 gradi

Etichetta; Boogie Records

distribuzione; CD Baby

I Rumatera nascono a settembre 2007 dall’incontro di Daniele Russo, Giorgio Gozzo, Luca Perin e Giovanni Gatto.

Il loro intento è di creare una band che traduca in musica la vita de “i tosi de campagna”, di quei ragazzi che sono l’antitesi dell’anticool, del fighetto di città.

Tosi de campagna che cercano di mantenere una loro mentalità e uno stile che non sia condizionato da media, mode e tic vari del mondo di oggi.

Con un background ben preciso (lo street punk californiano, con quella voglia inesauribile di divertirsi) e altre derive dovute a questo background musicale (lo skate, lo snowboard, ma vissuti in maniera sana, non cool a tutti i costi) iniziano a scrivere testi e musiche del loro primo disco; è inevitabile che i testi siano in dialetto… Già, perché, come le band dello street punk cantano nello slang dei quartieri e dei ghetti delle metropoli americane dove vivono, allo stesso modo Rumatera usano naturalmente il dialetto delle loro zone (il Veneto), perché questa è la lingua, questo è lo slang che a loro appartiene.

Nel 2008 realizzano una cover (e video) di “Picinin”, uno dei classici della reggae band veneziana Pitura Freska, con la collaborazione del membro fondatore dei Pitura.

Nel 2009 esportano il messaggio negli States. La versione americana del loro primo disco si chiama My Crew, e fa capire bene quanto forte sia il senso di appartenenza alla propria crew, alla propria “tribù”.

Nel frattempo la band ottiene enormi riscontri con l’attività live. L’energia punk e rock’n’roll, e allo stesso tempo la genuinità della band, garantiscono un impatto scenico e sonoro che arriva alla gente.

Nel 2010 esce 71 Gradi. Il disco contiene 19 brani e vede, tra l’altro, la partecipazione di ospiti come Gianni Dego, ovvero una star internazionale del liscio.

A supporto dell’uscita del disco Rumatera girano il video del brano “Assa perdere i Pin Floi”, singolo tratto da 71 gradi.

Condividi.