Skull Philosophy e Outune: foto, teschi, filosofia e, ovviamente, Attitudine

Era inevitabile che Outune si innamorasse di Skull Philosophy. Non sarebbero nemmeno servite delle foto a dimostrarlo, tuttavia valeva la pena fare le cose per bene. L’incontro con Mattia Grandi (social media manager, pr e press office di Skull) nel locus amoenus idealizzato da molti in cui si svolge il Festival della Canzone Italiana, sfocia rapidamente in degeneranti azioni di disturbo apportate nella sala stampa dei colleghi mammasantissima, durante le imperdibili operazioni di voto delle prime tre serate di Sanremo 2014. Tra una birra e l’altra, abbastanza inevitabile convergere sulle nostre passioni e le attività che ci permettono di alimentarle.

Skull Philosophy mi ha colpito istantaneamente, sia perchè i crani mi garbano da sempre, sia perchè ho intravisto in questa linea di abbigliamento dannatamente rock e cool (volevo scrivere strafiga ma poi mi dicono che sono troppo sboccacciato seh) allo stesso tempo, il modo migliore per proseguire la transizione in atto già da qualche mese sulla mia testata, con relativo cambio generazionale, editoriale e operativo: tutto questo può facilmente circostanziarsi in parole come “cose ancora più belle” (le gnagne che appaiono nelle foto per esempio, anche se le chiameremo modelle per essere più tradizionali, che indossano le spacchiuse t-shirt di Skull), “attitudine ancora più estrema” (fatelo voi webzinari del cazzo un servizio del genere con la stessa faccia tosta) e “ancora meno politicamente corretti” (che tanto non ci cambia niente).

Grazie alla disponibilità di Mattia e conseguentemente a quella del titolare Federico Lionello (imprenditore in campo alimentare a livello mondiale con base a Imola, mica pizza e fichi), abbiamo iniziato a pensare al modo migliore per celebrare la nostra godibilissima conoscenza. Una collaborazione che continuerà nel tempo, per ora fuoco alle polveri con l’Attitudine che offre i servizi di redattrici, amiche e fotografi di Outune alla gloria di Skull Philosophy, oltre che all’occhio pubblico per il puro gusto di farlo. Gli scatti non sono tutti qui, ne trovate a pacchi anche sui social network che tanto vi piacciono. Cheers!

OUTUNERS SUPPORTING SKULL PHILOSOPHY (clicca sulle frecce in alto per accedere alla photogallery oppure sulle miniature qui sotto)

Grazie a Mattia Grandi, Federico Lionello, Skull Philosophy, Elena Di Vincenzo, Claudia Zappa, Pamela Piccolo, Alessandro BosioFrancesca Moretto, Giada Ronco. E ovviamente al Rock ‘N’ Roll \m/.

Condividi.