Stone Temple Pilots Scott Weiland cita in causa gli ex colleghi

scott weiland

Continua la telenovela che vede coinvolti Scott Weiland, ex frontman degli Stone Temple Pilots, e i suoi ex colleghi, che hanno reclutato nei giorni scorsi Chester Bennington dei Linkin Park per dare una continuazione artistica al progetto. L’ex frontman dei Velvet Revolver ha infatti citato in causa la sua ex band, chiedendo ben sette milioni di dollari a titolo di risarcimento danni a compensazione di quella che lui stesso ha definito un’espulsione ingiusta.

Weiland, che tra le motivazioni ha incluso il fatto di aver fondato il gruppo e scelto il nome, ed averne dato le coordinate stilistiche scrivendo i testi ed essendo diventato di fatto l’uomo immagine, ha dichiarato al sito TMZ di voler far sciogliere il gruppo per vie legali, impedendo l’utilizzo del nome. Come motivazione della richiesta il frontman ha deciso di ha utilizzato la stessa “arma” degli ex colleghi: un documento che era già stato sollevato nei giorni scorsi, che prevedeva l’obbligo di non utilizzare brani e nome del gruppo al di fuori degli Stone Temple Pilots.

Condividi.