Stooges Iggy Pop apre allo scioglimento dopo la morte di Scott Asheton

Che l’improvvisa morte del batterista e cofondatore degli Stooges Scott Asheton, deceduto sabato per un infarto all’età di 64 anni, avesse sconvolto i suoi compagni di band era una cosa attesa. Ma che il loro frontman Iggy Pop abbia aperto all’ipotesi di uno scioglimento è una notizia che nessuno si sarebbe aspettato.

In una recente intervista a Rolling Stone USA, nella quale sono stati raccontati numerosi aneddoti vissuti in più di quarant’anni di carriera, il cantante degli Stooges ha reso noto che suonare con il gruppo orfano di uno dei suoi fondatori sarebbe una cosa sbagliata. Di seguito il passaggio più importante, nel quale viene illustrato il forte legame tra la famiglia Asheton e la seminale protopunk band: “Ciò non vuol dire che voglio chiudere con il gruppo. Voglio solo affermare che mi sento come se il gruppo avesse sempre avuto i fratelli Asheton. Quando morì Ron, c’era sempre Scott a rappresentare la famiglia. Qualsiasi cosa suoniamo, ha visto Ron nella lineup. Non mi sento pronto ora che non ho alcuna ragione per salire sul palco in jeans attillati. Per che motivo dovrò urlare?“.

La notizia arriva assieme ad un’altra conferma: quella che Iggy Pop, dopo quarant’anni di ininterrotta attività live, si prenderà una pausa dalle esibizioni live per almeno un paio di anni.

Condividi.