Successo a Washington di Gianluca Pellerito

Inizio scoppiettante per il secondo tour americano del  sedicenne batterista jazz Gianluca Pellerito, subito grande successo di pubblico e di critica nella sua prima tappa a Washington, al prestigioso Kennedy Center, infatti, martedì 7 settembre scorso, con la sua Formazione i Gianluca Pellerito Quartet, ha dato vita  ad un concerto che  ha allietato e soddisfatto il sofisticato e competente pubblico americano. Un concerto all’insegna dei grandi classici della musica jazz,  da Caravan a Summertime, da Blue Bossa a Spain, suonati dal quartet di Pellerito con originalità ed elegante energia.

Una formazione davvero top per il band leader siciliano, con lui: Paolo Sapia a Sax, Michael Eckroth al piano e Marco Panascia al basso. Ancora una importantissima ribalta per il giovane talento del jazz Italiano, che continua a dare prova del sua continua crescita  con performance molto convincenti e con nuove ed interessanti evoluzioni nel suo modo di fare musica. “sono davvero Felice della mia prima data di questo mio nuovo tour americano – ha detto Pellerito subito dopo il concerto – suonare al Kennedy Center e’ stata un emozione unica, abbiamo suonato con grande felicita’nelcuore, sono molto legato agli stati uniti – continua Pellerito – qui si respira musica ovunque e noi musicisti italiani siamo molto apprezzati, e poi è fantastico vedere il pubblico che si diverte con la tua musica.

Un vero primato quello di Pellerito, che  e’ il più giovane musicista italiano di sempre ad avere una data al Kennedy Center da Band leader, lo stesso accadde lo scorso anno sia al Blue Note di Milano, dove ha fatto registrare anche il tutto esaurito, che a New York, all’istitito di cultura italiana, anche quest’anno tappa del tour 2010 Made in Usa di Gianluca Pellerito, e’ previsto infatti per venerdì 10 settembre il suo concerto presso la sede dell’istituto a Park Avenue. Con un cd appena uscito, The Three Drums Show,  che lo ha visto protagonista insieme con Peter Erskine, ed Alex Acuna e L’orchestra della Fondazione The Brass Group, ed in 2011 che ha in serbo nuovi ambiziosi traguardi, Gianluca Pellerito, torna in Italia a meta’ settembre e torna subito in classe dai suoi compagni del liceo classico, dove quest’anno Gianluca frequentera’ il terzo anno. Dopo un’estate cosi, le versioni di greco e di latino avranno più swing e groove per la giovane star del jazz internazionale.

 

Condividi.