Swedish House Mafia Spiegate le ragioni dello scioglimento

Gli Swedish House Mafia hanno spiegato in una recente intervista al magazine Rolling Stone le ragioni alla base dell’abbandono delle attività live alla fine del 2012, notizia annunciata tramite il sito ufficiale nel mese di giugno. A parlare è Steve Angello, uno dei componenti del trio svedese, che ha giustificato la sofferta scelta basandosi su delle incertezze riguardanti il futuro artistico. “Abbiamo realizzato di essere arrivati ad un punto nel quale non sapevamo quale sarebbe stato il passo successivo. Amiamo le sfide, e non vogliamo mai ripeterci. Abbiamo realizzato che è arrivato il momento per mollare. Siamo come fratelli, siamo ancora qui, non è morto nessuno. Siamo andati oltre i nostri sogni, ma abbiamo deciso di non andare più in tour“: questo un estratto dell’intervista recentemente pubblicata.

L’ultimo concerto degli Swedish House Mafia si terrà a Stoccolma il 24 novembre, serata che chiuderà la carriera live di uno dei collettivi di musica elettronica più affermati degli ultimi anni: è stato infatti confermato dal magazine Forbes, in questi giorni, che il trio scandinavo ha guadagnato negli ultimi mesi circa 14 milioni di dollari, cifra che ha permesso loro di piazzarsi al terzo posto dei più pagati nel settore, dietro Tiësto e Skrillex.

Condividi.