The Beatles Yellow Submarine restaurato esce domani

Esce domani in versione DVD e Blu-Ray “Yellow Submarine” dei The Beatles, il classico d’animazione del 1968 firmato The Beatles e restaurato in digitale. EMI Music Italy e l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Milano presentano il capolavoro diretto da George Dunning presso lo Spazio Oberdan (Milano, Viale Vittorio Veneto 2,  angolo Piazza Oderban). La serata (inizialmente fissata per lunedi 4 giugno e spostata a causa della giornata di lutto nazionale per le vittime del terremoto in Emilia) prevede due proiezioni consecutive del film, la prima alle 20.30, anticipata da una breve presentazione, e la seconda alle 22.30. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Il film, da molto tempo non più in commercio e restaurato per la prima volta in “4K digital resolution” (standard delle immagini per la proiezione cinematografica con una risoluzione quattro volte maggiore del tradizionale digital cinema e delle immagini HD), sarà in vendita dal 5 giugno, in tutti i negozi. Il processo ha richiesto un lavoro di circa due anni, impiegando 14 differenti copioni, 40 animatori e 140 artisti. Definito “rivoluzionario” da John Lasseter (direttore creativo di Walt Disney and Pixar Animation Studios), “Yellow Submarine” è un racconto fantastico ricco di pace, amore e speranza, arricchito dalle canzoni dei Beatles, tra cui “Eleanor Rigby,” “When I’m Sixty-Four,” “Lucy in the Sky With Diamonds,” “All You Need Is Love” e “It’s All Too Much.” Tra i contenuti bonus che accompagnano “Yellow Submarine” nel DVD e Blu-ray, sono inclusi  il “making of” intitolato “Mod Odyssey” (durata 7’30”), i trailer cinematografici originali, il commento audio del produttore John Coates e dell’art director Heinz Edelmann, interviste alle persone coinvolte nella realizzazione del film, lo storyboard, 29 disegni originali e 30 foto dietro le quinte.
Entrambe le versioni saranno pubblicate in edizione digipack che conterrà le riproduzioni dei fotogrammi del film, adesivi da collezione ed un booklet di 16 pagine con testi scritti dallo stesso John Lasseter, grandissimo fan di “Yellow Submarine”.

 

Condividi.