The Gaslight Anthem in studio per registrare il nuovo album

the-gaslight-anthem-2014-nuovo-album

Con sommo gaudio dei fan, i The Gaslight Anthem hanno iniziato a registrare il loro prossimo disco, che sarà il quinto LP della loro discografia. Correva l’anno 2011 quando annunciarono via Facebook l’ufficializzazione del loro contratto con la Mercury Records, segnando il passaggio da un’etichetta indipendente qual è la Side One Dummy, con la quale hanno prodotto “The ’59 Sound” e “American Slang”, ad una major, con tutte le conseguenti opportunità che ciò comporta. Nel 2012 uscì “Handwritten”, apprezzato dai fan e dalla critica, e nell’estate del 2013 venne annunciato un futuro quinto disco.
Ma cosa si sa di questo nuovo album? Non molto al momento, dato che i membri della band non hanno ancora rilasciato interviste esaustive sull’argomento, limitandosi anzi a commenti generici che hanno contribuito ad accrescere l’aura di mistero e la trepidazione dell’attesa: ‹‹Cerchiamo un’altra cosa›› spiega Brian Fallon, cantante e chitarrista del gruppo, in un’intervista rilasciata a metà dicembre ‹‹Non un altro genere, ma qualcos’altro. Potrebbe non essere ciò che tutti preferiscono, ma quello che arriverà potrebbe essere l’album ‘strano’ […] Voglio fare il “No Code” dei Pearl Jam, quello. Fecero quei tre dischi rock, e all’improvviso cambiarono direzione. E tutti pensarono “Che cavolo… ?”, ma poi, dopo cinque anni, diventò un “È fantastico” ››. Pochi giorni dopo, la band comunica via Twitter di avere diciotto nuove canzone pronte tra cui scegliere; pare inoltre che la nuova direzione potrebbe essere ispirata in parte dal rock blues anni ’60 e ’70, e da artisti del calibro di Bob Dylan, Neil Young, e i Led Zeppelin: Benny Horowitz, batterista della band, ha infatti dichiarato di volersi ispirare a John Bonham, mentre i chitarristi Alex Rosamilia e Ian Perkins di volersi cimentare rispettivamente nelle tastiere e nella chitarra slide. La notizia che si aspettava è infine  arrivata il 10 marzo: l’entrata in studio e l’inizio delle registrazioni.

Grazie ai giornalieri aggiornamenti su Twitter e Instagram ora sappiamo che sono al lavoro. Per sapere invece veramente come suonerà questo nuovo lavoro, come s’intitolerà, e quali e quanti saranno i singoli da esso estratti, non ci resta che portare ancora un po’ di pazienza!


Condividi.