The Voice Of Italy 2014, diretta decima puntata

the-voice-of-italy-2014-diretta-decima-puntata

The Voice Of Italy 2014 entra nel vivo. La decima puntata va finalmente in diretta. Vediamo chi proseguirà nella gara, ricordando che mancano solamente cinque episodi per decretare il vincitore di questa edizione. Questa sera delira per noi sul talent Paolo Sisa.

Il live show si apre con Vasco cantato dai quattro coach: J-Ax spacca tutto, gli altri tre fanno il compitino. Si poteva fare meglio. Arriva quindi la presentazione dei concorrenti in gara. Partono corna e simbolismi a manetta, quasi nessuno fa le corna ROCK nel modo giusto. E noi lo facciamo notare.

Inizia il Team Pelù:
Daria Biancardi – Fighter di Christina Aguilera – Piero la introduce dicendo che dopo aver cantato Beyoncé alla precedente puntata, avrebbe accettato solamente brani ROCK. E lei fa Christina Aguilera. Con un arrangiamento dove l’elettrica si sente ma…come dire, in cosa è rock? Nelle mega poppone? Certo, in quello lo è eccome, viva l’abbondanza. Voce paurosa, ma questo già lo sapevamo.
Esther Oluloro – L’emozione non ha voce di Adriano Celentano – la voce è particolare quanto volete, però ai knockout è stata salvata da Pieroah nonostante non avesse proprio fatto benissimo… L’impressione è che anche stasera non abbia dato il meglio. Ma probabilmente andrà avanti col televoto…
Giacomo Voli – Life On Mars di David Bowie – vabbè è l’eroe di qualsiasi hard rocker che si rispetti, non per niente fare Rock N’ Roll degli Zep come se cantasse Ian Gillan devi essere bravo e abbastanza esperto. Lui lo è ma alla fine ha voluto esagerare alzando troppo la tonalità, con Bowie non si scherza…
Claudia Megrè – Non succederà più di Claudia Mori – Okkei, il team rock ha portato a malapena Bowie per ora. Non che volessi i Faith No More ma madonna dai! Lei piace di sicuro ai maschietti, il pezzo lo ha cantato bene. La vera domanda è: cosa diavolo sono sti balletti???
Giulia Dagani – Heart Of Glass di Blondie – Grande Pinky, istrionica, simpatica e ironica. Mentre scriviamo non ho idea di chi sceglieranno le CAPRE del televoto, ma ci auguriamo che lei rimanga, anche per la coraggiosa scelta del pezzo…

Come volevasi dimostrare Giulia Dagani finisce al ballottaggio con Claudia Megrè, ma CLAMOROSAMENTE Piero salva Giulia! Non poteva deluderci, l’idolo di mille concerti. Bella Pieroah! Bella Pinky!

Tocca al Team Carrà:
Luna Palumbo – Happy di Pharrell Williams – Brutta Luna eh? Porcoddue. Il pezzo ha rotto le palle in modo disumano dato che chiunque lo fa sentire in radio, lei svolge il proprio compito senza sbavature. Per quelle ci pensa la gente che la guarda.
Federica Buda – Quello che le donne non dicono di Fiorella Mannoia – Classicone con balletto eccezionalmente inutile ad accompagnarla. Brava ma ce ne sono di voci come la sua in giro…
Tommaso Pini – One Day di Asaf Avidan – La voce di Tommaso è una delle candidate ad arrivare alla finale, tanto quanto quelle di Giacomo e Daria lo sono per il Team Pelù. Timbrica clamorosa. Va avanti sicuro.
Francesco Marotta – Liberatemi di Biagio Antonacci – Una delle due canzoni veramente fighe di Biagione (l’altra è Non è mai stato subito), riesce nell’impresa di spazzare via le scelte di Pelù per i suoi concorrenti in tema di aggressività rock. Chiaro, siamo messi male se questo è il termine di paragone, tuttavia buona energia e coinvolgimento. Nonostante il suo look hipster proprio non si riesca a sopportarlo qua…
Giacomo Maggioni – Grace Kelly di Mika – Suona anche il pianoforte mentre canta circondato da quattro ballerinozze interessante. Il falsetto non è il suo forte, la scelta di Raffa forse non è stata proprio il massimo…però lui è molto simpatico, quindi magari il pubblico lo salva. Vedremo.

La Raffa sega Marotta e qui saltano le magnum di spumante. Dopo Pinky salvata, l’hipster la prende malissimo. E sti cazzi. Ciao.

Ci godiamo un bellissimo spot su Resurrection e sulla partecipazione di Emma all’Eurovision. Io di Resurrection conosco solo questa, e che cazzo di THE VOICE che è stato questo signori per trent’anni buoni…


Tocca al Team di J-Ax:
Dylan Magon – The Seed (2.0) dei The Roots – E’ un grande assoluto questo ragazzi. Un grandissimo. Merita sicuramente di fare un disco e di aver una parte di quel successo che stanno raccogliendo diversi cialtroni rapper italiani di questi ultimi anni.
Debby Lou – Bang Bang di Dalida – Che razza di arrangiamento grandioso! Lei è bravissima. Ax ha mantenuto fede al suo essere vero in tutto e per tutto e si è portato dietro dei personaggioni. Daje Zio. Sei come la mia moto oltretutto.
Carolina Russi – Killing Me Softly With His Song nella versione dei Fugees e Lauryn Hill – E’ una bimba ma che potenzialità! Speriamo non la annacquino nel classico stile melodico italiano…
Suor Cristina – What A Feeling – OST Flashdance – Eh la Suora ha la voce, poche storie. Dire che ha una voce della madonna equivarrebbe a dire un’ovvietà. Però è vero, clamorosa performance, cla-mo-ro-sa. Il vero punto è capire se vincerà davvero. Anche perchè è già un fenomeno di portata mondiale, quindi si potrebbe far trionfare un altro…boh vedremo dai…
Valerio Jovine – Il cielo in una stanza di Gino Paoli – Il problema del Team J-Ax è che sarà un peccato vedere qualcuno di questi cinque togliere il disturbo stasera. Originale anche Valerio, niente da dire.

J-Ax manda via Debby Lou, a noi dispiace però oh qualcuno deve pur uscire. Chapeau per Debby e viva il Rockabilly!

Perdonatemi, ma quando è partito il duetto di Kylie Minogue con quattro socie della trasmissione mi son fatto un panino con la porchetta. Rispetto assoluto per aver cantato dal vivo, brava Fatina…

Team Noemi in coda:
Andrea Manchiero – Let Me Out di Ben’s Brother – In questa squadra i favoriti indiscussi sono la Gianna e lo Stefano. Gli altri tre usciranno inesorabilmente uno dopo l’altro nelle prossime tre puntate. Questo è bravo però.
Gianna Chillà – Ragazzo mio di Luigi Tenco nella versione di Loredana Bertè – Quando rimane da sola con la sua voce si crepano i vetri del palazzo di fronte. Bombissima.
Stefano Corona – Secretly degli Skunk Anansie – Altra voce clamorosa, che cazzo devo scrivere d’altro dai? Certo che Noemi voleva ucciderlo con sto pezzo eh…
Gianmarco Dottori – Un tempo piccolo di Franco Califano nella versione dei Tiromancino –  Grande Califfo ma…benedetto iddio, <<Tiromancino>> faccio pure fatica a digitarlo sulla tastiera. Niente di personale s’intende.
Giorgia Pino – Just Give Me A Reason di Pink – Pink è una delle poche popstar che davvero sopporto e supporto. Lei canta bene ma ho una paura totale che rimanga a casa, anche se spero salti uno dei due ragazzi che non si chiamano Stefano…

Torna Kylie che è bella come sempre ma è in playback. Couldn’t care less.

Noemi elimina Gianna. E questa è la dimostrazione evidente di come io coi pronostici faccia schifo ma anche di come l’umanità meriti fondamentalmente di estinguersi. Certo, capire di musica è un optional e non è obbligatorio come respirare, ma benedetto iddio, che delitto che hai commesso stasera Noe’, che delitto…

the-voice-of-italy-2014

Condividi.